TIT.jpg (17099 byte)
 
CECCANT.jpg (12173 byte)
   
Mercoledì
31 ottobre
2012

 

Chi mi sveglia il difensore?

"Ho scritto al superfunzionario ma dice che lui non può"
Un cittadino attende risposte dal difensore civico per una serie di questioni ma l'"antiritardo" non funziona
  
Il funzionario sarà pure “anti ritardo” ma non ha poteri sull'inerzia del difensore civico.
E' la risposta che ha ricevuto un cittadino di Roncade che alla nuova figura istituita dall'amministrazione comunale si era rivolto per lamentare la mancata risposta, da parte di Elena Ceccantini, ad una lettera spedita il 20 luglio e ricevuta il 25 luglio.

Cosa sottolineava lo scrivente in quella missiva? In estrema sintesi, di non aver avuto cenni di riscontro in merito a nove segnalazioni da lui stesse inviate, dal 20 agosto 2010 al 20 giugno 2012, che parlavano di criticità di varia natura rilevate sul territorio comunale.
Di fronte alla nuova mancata risposta del difensore civico, perciò, e venendo a conoscenza dei poteri di impulso che il nuovo “funzionario anti ritardo” - ossia il segretario generale, Luigi Iacono - può esercitare sulle procedure incagliate, il roncadese protagonista della vicenda, il 12 ottobre, ha colto la palla al balzo e gli ha scritto per denunciare il silenzio del magistrato municipale.

Inutilmente, però.
“La funzione del funzionario antiritardo – gli ha replicato Iacono il 25 ottobre – si applica solo ai procedimenti amministrativi”.

SUPER.jpg (26236 byte)

Tecnicamente ineccepibile: lamentazioni e rogne non appartengono a questa categoria e dunque possono aspettare.

Domanda in calce alla lettera del cittadino inviata questa volta, per disperazione, a Roncade.it: “Ma allora, che c... può fare un cittadino che non si arrende?”

  

Roncade.it