TIT.jpg (17099 byte)
 
VOLOFEST.jpg (13880 byte)
   
Giovedì
9 giugno
2011

 

Multiculturalità prossima ventura

A "Volofest" 2011 i roncadesi del Burkina Faso
Volontariato e migrazioni, binomio fondamentale per la convivenza in un mondo sempre più variopinto
  
Domenica 29 maggio 2011 è tornata in Piazza 1° Maggio a Roncade l'annuale edizione di "Volofest" – Festa delle Associazioni e del Volontariato con il tradizionale appuntamento delle associazioni comunali del territorio.
La festa, organizzata dal C.T.A. (Coordinamento Territoriale delle Associazioni) e dall’amministrazione comunale, rientra nel progetto "Roncade per gli altri: coinvolgiamoci” presentato dall'Avis di Roncade e dal C.T.A. e finanziato con i fondi della L. 266/91 erogati dal Centro di Servizio per il Volontariato di Treviso.

Numerose aziende locali hanno dato il loro sostegno e l’adesione all’iniziativa.
Dalle 9.00 alle 13.00 le Associazioni sono state presenti, unitamente ai ragazzi della scuola media, per far conoscere le loro attività ai cittadini.
L’apertura della Festa ha avuto luogo con la presentazione degli stand delle associazioni, degli studenti della scuola  primaria di Musestre (il cui ricavato è stato destinato all’AIL) e di quelli etnici organizzati dagli studenti della scuola media.

Ha fatto seguito la tradizionale consegna delle numerose borse di studio agli studenti meritevoli.
Quindi l’esibizione del gruppo folkloristico del Burkina Faso (nazionalità tra le più numerose presenti nel territorio di Roncade).
A seguire la simulazione Cinofila a cura dell'Associazione Nazionale Carabinieri
e la  chiusura della festa con momento conviviale.

VOLOFES1.jpg (61021 byte)

Gli interventi del Sindaco di Roncade on. Simonetta Rubinato, quello della Direttrice didattica Annamaria Pietrobon e della prof. Fiorella Gabrielli in rappresentanza della scuola secondaria di Roncade, hanno sottolineato l’importanza del volontariato e dell’educazione alla gratuità.
Novità assoluta della presente edizione è stata la presenza degli stand etnici, frutto di un laboratorio geografico-etnologico denominato “Roncade… a porte aperte” , durato 2 trimestri (1 rientro pomeridiano) a cura dei prof. Valentina Gasparini e Claudio Pianesi.

La presentazione dell’iniziativa da parte del prof. Pianesi ha evidenziato, in un momento di particolare rilevanza storica (150° dell’Unità d’Italia), la necessità dell’accoglienza e del rispetto reciproco.
Le finalità del laboratorio miravano infatti a comprendere l’importanza del dialogo tra culture diverse, riflettendo sull’assurdità di pregiudizi di tipo etnico in una società sempre più multiculturale.
Capire le cause della migrazione verso altri Paesi, i problemi ed i vantaggi della convivenza multietnica ed il ruolo dei lavoratori stranieri nella nostra economia, aiuta a cogliere gli aspetti essenziali della solidarietà attraverso la sua manifestazione più diretta : il volontariato.
Un utilissimo supporto alla comprensione era costituito dai poster relativi all’aspetto geografico, storico ed etnologico dei Paesi stranieri selezionati.
L’aspetto fondamentale è stato comunque il riuscito coinvolgimento delle famiglie che hanno esposto oggetti, costumi e prodotti culinari tipici delle varie nazionalità.

Il saluto nella propria lingua da parte di ragazzi provenienti da 16 Paesi diversi ha destato interesse e simpatia nel folto pubblico presente, che ha molto apprezzato il tutto - in particolare le specialità gastronomiche - partecipando in massa al momento conviviale di chiusura della manifestazione.
L’importanza dell’evento può essere sintetizzata dall’entusiasmo delle famiglie straniere partecipanti (dopo aver superato alcune perplessità iniziali) e dall’auspicio espresso dal portavoce del Gruppo Folkloristico del Burkina Faso di poter ripetere in futuro l’esibizione.
Gli ospiti hanno espresso il loro sentito ringraziamento all’Amministrazione, alle Associazioni del Volontariato ed in particolare agli organizzatori del laboratorio, perfetto strumento di convivenza e di crescita.
«Ringrazio il CTA, tutte le associazioni e i rappresentanti delle due istituzioni scolastiche comunali – spiega l’assessore al volontariato, Chiara Tullio – perché con il loro impegno e il consueto spirito di servizio, hanno contribuito al successo di questa edizione del Volofest»

 

Antonio Ceccato

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665