TIT.jpg (17099 byte)
 
VIAGGI.jpg (13372 byte)
   
Giovedì
15 dicembre
2011

 

Più miraggi che viaggi

Crisi: roncadesi vacanzieri di fine anno in calo del 70%
Gli operatori: "Voli vuoti, prezzi stracciati fuori listino. Il Mar Rosso costa le metà delle Dolomiti"
  
Su dieci roncadesi che fino allo scorso anno acquistavano un pacchetto viaggio di una settimana fra Natale e Capodanno quest'anno a partire saranno soltanto in tre.

Non hanno dubbi gli operatori della zona a classificare il 2011 come l'anno peggiore dall'inizio del secolo e non nascondono le preoccupazioni per il prossimo. Spingendosi ad offrire un consiglio "sottobanco": i tour operator, visti gli aerei che viaggiano vuoti, stanno lanciando fuori listino offerte stracciate, come ultraconvenienti sono gli all inclusive otto giorni-sette notti dall'8 gennaio. Una soggiorno in Mar Rosso, per intenderci, costa poco più della metà di una settimana bianca in un hotel a 4 stelle sulle Dolomiti.

Detto questo, il viaggiatore medio roncadese che quest'anno ha rinunciato al capodanno all'estero ha un'età compresa fra i 30 ed i 45 anni, spende di solito 850 euro a persona e durante l'anno non compie altri spostamenti per le vacanze, al netto del su e giù con Jesolo. La metà dei soggetti con queste abitudini, entrata nelle agenzie per chiedere informazioni, ha ritenuto opportuno, per quest'anno, lasciar perdere. Almeno in queste settimane classificate come altissima stagione.

Le destinazioni classiche, oltre ai luoghi caldi, sono le capitali europee. La maggior parte di quelli che si imbarcheranno, infine, ha in mano una prenotazione fatta nel corso della scorsa estate approfittando delle campagne sconto dei tour operator per gli acquisti anticipati.
  

Roncade.it


     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665