TIT.jpg (17099 byte)
 
SCOASSEX.jpg (14591 byte)
   
Giovedì
17 marzo
2011

 

Immondizia sotto il Tricolore

Così piazza I maggio accoglie il 150° dell'Italia Unita
Dopo gli eventi di sabato e domenica scorsi gli organizzatori hanno "dimenticato" un mucchio di cassette, cartoni e verdura
  
Vi scrivo solo adesso per segnalare con sdegno la situazione della piazza dopo i festeggiamenti di sabato e domenica scorsi inerenti alla "mostra mercato dei prodotti tipici".

Ho appunto aspettato per vedere se il buon senso dell'amministrazione o di chi preposto all'organizzazione lasciasse come biglietto da visita per la CITTA' DI RONCADE in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell'unità d'Italia un cumulo di immondizia differenziata solo per qualità ma di fatto tutta ammassata in bella vista in Piazza I°Maggio.

Allego a questa mia alcune foto di questo magnifico spettacolo.

Grazie per l'attenzione


Zeno Graziani

SCOASSE1.jpg (188959 byte)
   
SCOASSE2.jpg (191643 byte)

17 marzo 2011

Da molti anni, questa Amministrazione promuove, con Legambiente, la manifestazione "Puliamo il Mondo".
Cartaccia dopo cartaccia, gli adolescenti coinvolti maturano la consapevolezza di essere in prima persona responsabili dell'ambiente in cui tutti viviamo.

Immagini come queste appena pubblicate, sul piano educativo, sono perciò devastanti, specie se scattate a tre giorni dall'evento che quella spazzatura ha prodotto. Affogano nell'ipocrisia gli sforzi precedenti, li fanno discendere in automatico nella (immeritata, ma la conseguenza comunicativa è questa) categoria delle kermesse di facciata.

Quale padrone di casa, aspettando ospiti, non vuoterebbe i posacenere del proprio salotto anche se a fumare non è stato lui?
Chi è, sotto il profilo del suo pubblico decoro, il padrone della casa-città se non chi formalmente la amministra?

Ci sono sindaci che impugnano la paletta rossa se i vigili urbani mancano, o che si mettono a condurre uno scuolabus se l'autista è malato. Amministratori di questo tipo stanno oggi dentro il nostro "Viva l'Italia".

Le scoasse di piazza I maggio non concedono attenuanti del tipo "non toccava a me" o "non ci sono soldi".

SCOASSE3.jpg (122822 byte)

Una scopa, un carretto e qualche sacco di nylon sono nella disponibilità di qualsiasi municipalità e non si contabilizzano nel patto di stabilità.

E' deludente e pericoloso.
Sciatteria e supponenza insieme. Troppa confidenza nel proprio carisma, nella capacità di attrarre consenso comunque.
Stiamo attenti.

Gianni Favero

SCOASSE4.jpg (193456 byte)
 
SCOASSE5.jpg (175270 byte)
 
SCOASSE6.jpg (186634 byte)
 
     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665