TIT.jpg (17099 byte)
 
TRENO.jpg (13806 byte)
   
Sabato
15 gennaio
2011

 

Tav, ancora a corto di notizie

Lorenzon: "Se almeno l'amministrazione facesse un'assemblea"
Il progetto ufficiale ormai dovrebbe esserci, tutti i cittadini dovrebbero essere informati
  
Gent.redazione,
anche per il 2011 siamo costretti a parlare di Tav,lo facciamo perchŔ fino ad ora non abbiamo avuto ulteriori notizie, anche se nel frattempo qualcosa Ŕ sucesso.

Prima per˛ desidero fare alcune considerazioni certo che lei publicherÓ nel suo sito questo mio perche' veda, di una cosa ne sono certo e quindi verificata,, nel suo sito c'Ŕ spazio per tutti, per ogni tipo di pensiero e di opinione, lei non classifica i suoi lettori di serie A o B, per lei sono lettori e quindi uguali.
Non sempre e non tutti la pensano come lei, c'Ŕ chi fa dei distinguo evidentemente in base a dei concetti a me sconosciuti che certamente non condivido ma che comunque rispetto.

Io sono uno di quei cittadini che per una parte dell' amministrazione potrei essere considerato un cittadino di serie B e a un cittadino di questa categoria evidentemente si pu˛ anche non rispondere; non Ŕ certamente questo che mi preoccupa, mi spiace invece che ancora una volta una parte delle istituzioni comunali abbia perso una buona occasione per dimostrare di essere vicini a tutti i cittadini e non solo con le belle parole di circostanza.

Detto questo parliamo di Tav, come sappiamo, la nostra amministrazione dovrebbe essere in possesso del progetto ufficiale, conoscono il tracciato e quindi si sa qualle parte del territorio sarÓ interessata, sappiamo anche che non Ŕ interessato solo Ca' Tron ma anche Musestre, sappiamo anche che la struttura lÓ dove Ŕ previsto il viadotto (a Musestre lo Ŕ), questi passerÓ
a una altezza di circa 14 metri dal livello del terreno, il che significa che una struttura mostruosa per dimensioni spaccherÓ ulteriolmente il territorio giÓ ampiamente diviso da altre strutture esistenti, rendendo una ridente realta' agricola un qualcosa di indefinibile; potremmo pensare che il territorio di Roncade sia stato scelto per essere una specie di crocevia della viabilitÓ siano esse strade o ferrovie.

Hanno cercato di convincerci dell'indispensabilitÓ di questa struttura, dell'importanza dei collegamenti con l'Europa dell'Est, ci stanno convincendo che l'affiancamento alla A4 non Ŕ fattibile (forse lo era prima di iniziare e di progettare la terza corsia), ci hanno presentato progetti assurdi come quello delle spiagge, ci stanno dicendo che il potenziamento della esistente ferrovia
non va preso nemmeno in considerazione, ci dicono che il traffico non giustifica un progetto cosi' oneroso, che il territorio verrebbe oltraggiato ecc ecc.

Noi cosa facciamo? noi aspettiamo sperando che la Regione si confronti con i Comuni (anche di centro sinistra), sperando che la Regione modifichi il progetto, sperando che ci sia un serio e costruttivo confronto, sperando che l'opera venga fatta il pi¨ tardi possibile cosi' che le problematiche veranno affrontate da altri e le "conseguenze" le subiranno i nostri figli; ma, tutto questo non mi sembra sia il massimo.
Io spero molto per molto meno, io spero che venga fatta l'assemblea promessa dall'amministrazione, io spero che l'amministrazione ci dica cosa intende fare, io spero che i cittadini tutti siano informati di cosa succede nel loro territorio e come si pensa di affrontare il problema e con quale ruolo, io spero di avere risposte, io spero..............

Ringraziandola per lo spazio che sono certo darÓ anche a un cittadino di serie B, la saluto con affetto.

Zeno Lorenzon

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665