TIT.jpg (17099 byte)
 
UDC.jpg (13072 byte)
   
Mercoledì
10 novembre
2010

 

Luci spente, chiediamo solo il saldo netto

Guerra: "Zottarelli, non vuoi capire il nostro messaggio"
Nessun fine propagandistico personale. Di interventi sulle scelte del Comune ne abbiamo fatti già molti
  

COMUNICATO STAMPA

“Nessuno strumentalizzi le dichiarazioni, vogliamo il saldo netto dell’operazione!”

Ancora una volta l’Amministrazione si trincera dietro alla scelta dell’On. Rubinato di non ritirare la sua indennità di Sindaco … visto e considerato la già lauta indennità di parlamentare percepita. (Tra l’altro per gli anni 2006/2007 chi ricopriva contemporaneamente la carica di Parlamentare e Sindaco non poteva fare cumulo di indennità come previsto dall’Art. 83 del T.U n. 267/2000, quindi non si può parlare di scelta). Comunque si denota il fatto che, nonostante il risparmio avuto in questi anni grazie alla benevolenza 2008/2009 dell’On. Rubinato, i conti del Comune non “tornano” e quindi siamo costretti a tagliare.

Non c’è la volontà di capire il messaggio legato al nostro appunto: non si può parlare di obiettivo raggiunto, quello legato ai 5 mila euro risparmiati dallo spegnimento dell’illuminazione pubblica per ben due mesi.

L’Amministrazione prima di tagliare servizi essenziali pubblici, quali risulta anche l’illuminazione pubblica, dovrebbe adoperarsi per tagliare spese superflue quali per esempio l’affitto della filiale del municipio (500 euro al mese più spese non come riportato dal Gazzettino solo 500 euro vaghi) … ovviamente sono vedute/scelte politiche diverse! Qualcuno punta alla “sua” visibilità, qualcun altro pensa sia doveroso garantire dapprima tutti i servizi compreso quello dell’illuminazione pubblica, indipendentemente dalla durata del “sole”.

Se poi si vuole ricondurre tutto ad una polemica fine a se stessa senza dimostrare la volontà di ammettere che magari ci si aspettava un risparmio superiore rispetto ai disagi creati, che lo studio a monte dello spegnimento - perché ci sarà stato da parte della Giunta uno studio di previsione prima di procedere a spegnere indiscriminatamente un lampione su due - prevedeva guadagni superiori ma sono subentrati costi non previsti, ecc … . Ma questo è chiedere sicuramente troppo. Comunque chiediamo nuovamente di essere messi a conoscenza dell’effettivo risparmio ottenuto al netto delle spese; non limitatevi alla semplice comparazione delle bollette.

In merito al fatto che il sottoscritto stia strumentalizzando la cosa per fini propagandistici personali, vorrei solo ricordare che non è il primo intervento che facciamo in merito a quello che ruota attorno al Comune di Roncade e il nostro sito (www.ilnostrocentro.com) ne è la dimostrazione.

Partecipare alla vita pubblica deve essere una prerogativa di tutti, indipendentemente che si parli a favore - come abbiamo fatto - o contro – come abbiamo fatto – a questa Amministrazione.

Le strumentalizzazione dei casi o delle posizioni li facciamo fare a chi è Parlamentare e di conseguenza abile in questo.

In conclusione ci auguriamo che la soddisfazione di questa Amministrazione non si tramuti in nuovi “blackout” autorizzati al fine di assestare il bilancio comunale.

Ringrazio e cordialmente saluto.

IL COORDINATORE
UDC … VERSO IL PARTITO DELLA NAZIONE
Guerra Christian

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665