TIT.jpg (16363 byte)
 
VACC.jpg (10493 byte)
   
Venerdì
8 gennaio
2010

 

Rabbia, un rave party canino vicino alla scuola

Stefanini: "Per le vaccinazioni c'erano molti luoghi migliori"
Chi ha scelto questa soluzione dimostra scarsa capacità organizzativa e logistica
  

Giovedì 7 gennaio è iniziata la campagna di vaccinazione contro la rabbia silvestre per i cani di centinaia di famiglie dei territori di Roncade, Casier e Casale sul Sile.
L’amministrazione del Comune di Roncade però, invece di semplificare questo importante processo di immunizzazione, sembra complicarlo dal punto di vista strettamente pratico. Dopotutto, quale miglior posto per ospitare decine e decine di mammiferi di tutte le taglie, se non il centro anziani di San Cipriano, in Via Marconi (affianco la scuola elementare, vicino alle poste ed agli esercizi commerciali del piccolo centro, probabilmente il più piccolo immobile del patrimonio comunale).
In effetti, la location è strategica:

•    Ampio parcheggio per le auto dei padroni dei cani;
•    Spazio a sufficienza per fare la coda, distante dalla strada onde evitare incidenti quali investimenti o fughe di animali sovraeccitati;
•    Utilizzo di un locale non adibito alla quotidiana permanenza umana (soprattutto di anziani), dato il diritto dei nostri cani ad effettuare i propri “bisogni”, sicuramente poco igenici;
•    Distanza sufficiente dai negozi dei commercianti locali, che possono così svolgere in tranquillità la loro quotidiana “mission” senza temere ripercussione alcuna, nemmeno dal punto di vista della pulizia e del decoro.
•    Totale tranquillità per i non amanti del genere canino, e soprattutto per gli anziani, che possono circolare per le quotidiane commissioni senza temere che un cagnolone di una quarantina di chili possa, in preda ad un attacco di euforia giocosa, balzare su di essi.
•    Lontananza dalle scuole elementari e materne, soprattutto nelle ore di uscita dei bambini, facilmente suggestionabili…meglio non rischiare l’eventuale sorte dell’anziano sopra citato.

Naturalmente, in tutto il nostro ampio territorio, non c’era luogo migliore per questo “rave party canino”. Ad esempio, l’ex macello in Via R. Selvatico a Roncade, troppo isolato, difficilmente raggiungibile, non fa per noi. Il magazzino comunale, in Via U. Perinotto, poco igenico, lontano da eventuali parcheggi, non pratico. La lista dei posti inadeguati sarebbe lunga, ma per fortuna la nostra amministrazione conosce i suoi spazi, ed ha scelto al meglio per i suoi cittadini, e per gli ospiti di Casier e Casale.
Senza dubbio una grande dimostrazione di logistica e capacità organizzativa.

Ci siamo affidati all’ironia, tanto è sensazionale l’arguzia utilizzata per dare un ambulatorio provvisorio ai nostri animali.
C’è ben poco però da ridere, se i fautori della scelta descritta dovessero essere i nostri amministratori.
Distinti Saluti.

  

Mauro Stefanini
Popolo della Libertà di Roncade

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665