TIT.jpg (16363 byte)
 
TRENO.jpg (13806 byte)
   
Mercoledì
22 settembre
2010

 

Ferrovia a Musestre: carotaggi non comunicati

Rubinato: "Per legge il Comune doveva saperlo, Fs adesso spieghi"
Lettera del sindaco al gruppo Fs ed all'assessore regionale Renato Chisso: "chi è che doveva avvertirci e non l'ha fatto?"
  

LETTERA SINDACO A GRUPPO FS E REGIONE VENETO

Spett.le
Italferr SpA
Via Marsala, 53/57
00185 ROMA

Spett.le
Italferr SpA
Via Decorati al Valor Civile, 90
30171 MESTRE (VE)

Spett.le
Rete Ferroviaria Italiana SpA
Gruppo Ferrovie dello Stato
Piazza della Croce Rossa, 1
00161 ROMA

All’Assessore Regionale alle Infrastrutture
Renato Chisso
Palazzo Balbi, Dorsoduro 3901
30123 VENEZIA (VE)

Raccomandata a.r.

Oggetto: Tav Venezia – Trieste. Carotaggi nella frazione di Musestre. Richiesta delucidazioni.

Dalla lettura di alcuni articoli della stampa locale, si è di recente appreso che la Italferr SpA ha incaricato una ditta per effettuare dei carotaggi nel territorio veneto in vista della realizzazione della Tav, nella tratta Venezia-Trieste.
Lo scorso mese di agosto un cittadino aveva segnalato la presenza, nella nostra frazione di Musestre, di alcune persone che si qualificavano quali tecnici delle Ferrovie dello Stato incaricati di effettuare dei sondaggi sul territorio.
A seguito di tale segnalazione, dopo aver verificato che nessuna comunicazione in tal senso era pervenuta all’Amministrazione Comunale, l’Assessore Chiara Tullio si era attivata per reperire maggiori informazioni e chiarimenti per dare riscontro al cittadino.
A tal fine ha contattato telefonicamente dapprima la Segreteria dell’Assessore Regionale Chisso, che non avendo informazioni in merito l’ha indirizzata all’Ufficio Infrastrutture e Mobilità della Regione Veneto, dichiarando anche quest’ultimo di non essere a conoscenza di tale circostanza.

L’Assessore Tullio si è quindi rivolta sempre telefonicamente alla Italferr di Mestre e di Roma e da ultimo anche a Rete Ferrioviaria Italiana di Roma.
Le persone con le quali ha potuto conferire l’hanno rassicurata del fatto che l’espletamento di tale tipo di attività non era possibile senza che ne fosse previamente informato il Comune interessato e che comunque non avevano notizie in merito.
Alla luce dei sopracitati articoli apparsi sulla stampa locale, con la presente sono pertanto a richiederVi una compiuta informativa su tale vicenda: se siano state effettuate dalle Ferrovie dello Stato delle attività di indagine sul territorio comunale di Roncade e, in caso positivo, quali attività e con quali finalità siano state svolte.
Qualora siano state effettivamente espletate nel territorio comunale delle indagini di tipo geognostico, vorrete motivare le ragioni della mancata comunicazione dovuta per legge all’Amministrazione Comunale interessata e a quale responsabile del procedimento sia riferibile la decisione della predetta mancata comunicazione.

In attesa di un Vostro sollecito riscontro, porgo distinti saluti.

IL SINDACO
On. Simonetta Rubinato


TAV:CAROTAGGI SENZA COMUNICAZIONI, PROTESTA SINDACO RONCADE

(ANSA) - RONCADE (TREVISO), 21 SET - Il sindaco di Roncade e deputato Pd, Simonetta Rubinato, ha inviato una formale richiesta di chiarimenti al gruppo Fs ed all'assessore regionale veneto ai trasporti, Renato Chisso, su una serie di carotaggi eseguiti il mese scorso nel territorio comunale finalizzati, secondo quanto appreso da vie non ufficiali, ad indagini geognostiche per il progetto preliminare della ferrovia dell'alta velocità Venezia-Trieste. Delle trivellazioni, sostiene Rubinato, l'amministrazione comunale non era stata informata. La notizia delle attività, affidate da Rfi ad una società privata di Villa Estense (Padova), era giunta all'amministrazione solo grazie a segnalazioni di cittadini ad un giornale web locale. Ad una richiesta di informazioni avanzata da un assessore comunale a rappresentanti di Fs e Regione, inoltre, sarebbero state date risposte volte a negare l'esecuzione di tali attività. Rubinato chiede in particolare di conoscere "qualora siano state effettivamente espletate nel territorio comunale delle indagini di tipo geognostico" di "motivare le ragioni della mancata comunicazione dovuta per legge all'Amministrazione Comunale interessata e a quale responsabile del procedimento sia riferibile la decisione della predetta mancata comunicazione". (ANSA)
  
     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665