TIT.jpg (16363 byte)
 
ROBIN.jpg (13238 byte)
   
Sabato
17 aprile
2010

 

Tullio-Favero, il consenso non autorizza tutto

Pezzato: "E' un'impostazione pericolosissima per la democrazia"
Se le cose si possono fare si possono fare, altrimenti non si fanno. Oppure rimane di cambiare le regole del gioco rispettando le regole per cambiarle.
  

Esistono regole per cambiare le regole.
Sembra un ossimoro, ma non lo Ŕ.

╚ uno dei principi fondamentali della democrazia, anche se espresso in modo piuttosto rozzo. Sono sicuro mi scuserete per questa rozzezza, propedeutica ad arrivare direttamente e con semplicitÓ al punto.

Esistono regole per presentare le liste per le elezioni, esistono regole per formare le giunte.
Le regole si possono cambiare, e per fortuna, ma lo si pu˛ fare rispettando determinate procedure.
Ultimamente invece si sta diffondendo l’idea che democrazia significhi anche poter cambiare le regole senza rispettare le regole per cambiarle. Il che Ŕ sinonimo di ignorarle.
La legittimazione elettorale non Ŕ un’onda che tutto travolge, viene raccolta attraverso processi precisi e normati (anche se le ultime intercettazioni dicono il contrario, non che ce ne fosse bisogno, ma tant’Ŕ) e deve incanalarsi in un alveo fatto di pesi e contrappesi istituzionali.

Non potrei non trovarmi d’accordo con il Direttore quando dice sostanzialmente che interpretare la legittimazione come un’onda significa affermare che “il consenso prevale sulla regola”, situazione estremamente pericolosa per una democrazia da qualunque soggetto o parte politica venga provocata.

Particolarmente importante in questi casi, come quello di Roncade, Ŕ la trasparenza. Se le cose si possono fare si possono fare, altrimenti non si fanno. Oppure rimane di cambiare le regole del gioco rispettando le regole per cambiarle.
Certo che raffiche di comunicati stampa illuminano poco il cittadino interessato a capirci qualcosa.
Ammesso che la questione abbia un qualche interesse.

Lorenzo Pezzato

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665