TIT.jpg (16363 byte)
 
ROBIN.jpg (13238 byte)
   
Venerdì
17 settembre
2010

 

Consiglio sul web, regalo io l'.mp3

Pezzato: "Se il problema è il costo così cade ogni alibi"
Operazione banale e gratis. E' ridicolo e preistorico seppellirla nei "non si può fare". Non stupiamoci del distacco fra politica e società civile...
  

Intervengo di nuovo, dopo il post del Direttore, sull’argomento dei Consigli Comunali da trasmettere con qualche mezzo per aumentare la partecipazione dei cittadini.
Dico innanzitutto che qualunque forma di partecipazione, anche imperfetta, è mille volte meglio di nulla, il nulla che in questo momento i roncadesi hanno a meno di non recarsi personalmente alle sedute.

Capisco che il Direttore abbia in mente il modello Radio Radicale, dove le sedute del Parlamento e degli altri organi istituzionali sono trasmesse con la presenza di un giornalista che ricorda al pubblico nome, cognome e appartenenza politica dell’oratore e ogni tanto l’argomento della discussione. Chiaro che un sistema così raffinato è al momento impensabile a Roncade, a meno che qualche giornalista buon’anima non ci si metta di buona volontà e gratuitamente. Cosa che peraltro potrebbe sempre succedere, se almeno dal Consiglio venisse la proposta (o la richiesta).
Essere presenti ai consigli comunali, in ogni caso, non da diritto ad avere il supporto di uno speaker, nel senso che se ci si siede in sala consiliare si può assistere ai lavori ma non c’è una voce fuori campo che fornisca informazioni su chi parla o sull’argomento, se non quella del Sindaco (o facente funzioni) che da la parola a Tizio o Caio chiamandoli per nome e cognome. Lo stesso identico risultato si può ottenere ascoltando da casa, contando anche sul fatto che in un piccolo comune ci si conosce più o meno tutti. Non vedo quindi quali difficoltà ci siano in questo senso.

Se poi il dramma è tecnico-tecnologico, diciamo così, se appare tanto complicato attivare una diretta radio o web lancio l’ennesima provocazione. Sono disposto ad acquistare di tasca mia un registratore mp3 da lasciare in sala consiliare (lo dono al Comune) in modo che chi presiede la seduta debba solo premere il pulsante per registrare quando questa comincia e quello per fermare la registrazione quando finisce.

Se il Direttore fosse d’accordo, si potrebbe poi facilmente caricare il file audio sul sito di roncade.it, mettendolo a disposizione di tutti i cittadini. È vero che non tutti hanno accesso ad internet, ma molti sì, e dare a quei molti la possibilità di essere informati (e di informare altri a loro volta) sarebbe un enorme passo avanti.
Siamo nel 2010, e trovo ridicolo seppellire di “non si può fare” un’operazione tanto banale e a costo zero.

Io vivo qui dal 2005 e più o meno da subito ho iniziato a chiedere che il Comune fornisse questo servizio in qualche modo. E poi ci stupiamo se i cittadini percepiscono le Istituzioni come in ritardo di qualche era geologica rispetto alla società civile e alle sue necessità.
  

Lorenzo Pezzato

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665