TIT.jpg (16363 byte)
 
RUBIN.jpg (12248 byte)
   
Mercoledì
4 agosto
2010

 

Alla piazza longa ci abbiamo pensato assieme

Pavan: "Il recupero dei centri storici è un percorso iniziato"
Il senso unico in via Roma era stato definito auspicabile dallo stesso candidato sindaco del Pdl, Guido Zerbinati
  

Spett. direttore,
in merito al comunicato a firma “PDL Roncade”, mi preme intervenire in merito al modo in cui viene banalizzato in poche righe il tema dei centri storici e della loro funzione di catalizzatori della vita economica e sociale della cittadinanza.

Il recupero proprio in questa funzione è uno dei punti salienti del programma di questa amministrazione, che vede nel commercio di vicinato uno degli elementi caratterizzanti della Città che noi vogliamo.
Quello che viene definito come "assurdo progetto della piazza longa" è il frutto di un progetto copartecipato, che ha coinvolto la cittadinanza e le associazioni .
Faccio presente agli esponenti del PDL roncadese che il recente ciclo di convegni organizzato da ASCOM , a cui l’amministrazione ha partecipato, aveva come tema fondante proprio il futuro del commercio e le sue ripercussioni sociali.
Dalla trattazione di questo complesso problema è emerso in modo inequivocabile che la vita del commercio di vicinato, con le sue ricadute sia in tema di vivibilità dei centri, che di sicurezza cittadina e di coesione sociale, non può che passare da un profondo ed incisivo recupero di questi centri, siano essi più grossi o minori.
Il recupero del centro di Musestre, la prossima approvazione del PUA di S. Cipriano, il progetto di riqualificazione del centro di Roncade, il concorso di idee per centro di Biancade, il riconoscimento ottenuto con l’inserimento di Roncade tra le “città murate”e la conseguente possibilità di accedere a fondi regionali con destinazione specifica, le opportunità turistiche derivanti dall’inserimento in questo circuito, danno il senso di un percorso già concretamente iniziato.
Un percorso che potrebbe essere rallentato non certo dalla nostra volontà, ma bensì dai vincoli, sempre più stringenti, imposti dal patto di stabilità.

Che poi venga liquidato come "spreco" il non utilizzo di fondi per la realizzazione di un marciapiede in una zona centrale, significa proprio che si è miopi di fronte al disegno del profondo progetto di recupero, in questo caso, del centro storico di Roncade. Il suggerimento del PDL di realizzare anzitempo tale marciapiede, che non risulterebbe quindi integrato con il progetto di riqualificazione, dimostra, come minimo, scarsa attenzione alla gestione di fondi pubblici da parte di chi lo invoca.

E in merito, infine, alla progressiva pedonalizzazione del centro di Roncade, ricordo agli scriventi che nel periodo che precedeva l’ultima consultazione per il rinnovo della guida amministrativa roncadese, in piena campagna elettorale, durante la presentazione da parte dell’attuale opposizione di un progetto "alternativo”"per il centro di Roncade, alla quale ero presente, ho ben annotato il passaggio in cui il relatore, dott. Zerbinati, diceva che, se al momento risultava non idoneo il senso unico, questo sarebbe stato auspicabile come obiettivo a cui tendere per restituire alla popolazione una "città lenta".
 

Francesco Pavan
Capogruppo “Lista civica con Simonetta Rubinato sindaco”

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665