TIT.jpg (17099 byte)
 
BUNNY.jpg (13153 byte)
   
Sabato
20 novembre
2010

 

Leghisti bugiardi e ambigui. E pure malmessi

Pavan: "La verità sui fondi alle scuole materne paritarie è un'altra"
Il Carroccio non ha presentato alcun emendamento. A farlo sono stati Rubinato e Toccafondi. Ma la Lega è o no al governo?
  

Capisco il consigliere della Lega Stocco che si espone a difendere il suo partito ed i suoi rappresentanti a Roma, spesso distratti rispetto agli interessi dei veneti, come in questo caso. Quello però che non capisco è come mai il consigliere Stocco, e lo dico senza polemica, lo fa fino al punto di dire una cavolata. Vuol dire che sono messi proprio male!

La verità sui soldi alla scuole materne paritarie è una sola e gli interventi determinanti dell’on. Rubinato non sono né terrorismo, né strumentalizzazioni, ma solo la difesa accorata di un sacrosanto diritto delle nostre famiglie venete di conservare delle scuole dell’infanzia paritarie indispensabili per assicurare un servizio necessario per i loro figli senza il quale si aprirebbe nel nostro territorio un vuoto enorme nel percorso educativo, oltre che un’emergenza occupazionale.

Il nostro Sindaco ha in questo dato voce alle proteste della FISM (di cui si allega il comunicato ANSA) ed alla preoccupazione espressa da tutte le Amministrazioni comunali della Marca Trevigiana rappresentate dall’Associazione dei Comuni (vedi l’allegato o.d.g. comunicato con nota prot. 107 dell’11 Novembre 2010).

La verità è che i parlamentari della Lega Nord, obbedendo agli ordini di scuderia di Bossi e di Tremonti, non hanno presentato alcun emendamento in Commissione Bilancio della Camera alla Legge di Stabilità e alla Legge di Bilancio, tantomeno per quanto riguarda il ripristino dei fondi alle scuole paritarie.
Gli unici emendamenti che chiedevano il ripristino dei 245 milioni, tagliati dal Governo di cui la Lega fa parte, sono quelli a firma del nostro Sindaco on. Rubinato e del collega del Pdl Toccafondi. Ed è merito della loro iniziativa congiunta e delle proteste della Fism se il Governo di Centro Destra è stato costretto a fare marcia indietro su questo taglio pari al 47% di quanto aveva stanziato il Governo Prodi.
Se fosse stato per i parlamentari veneti del Carroccio i nostri asili sarebbero stati costretti a chiudere.

Piuttosto che prendersela con l’on. Simonetta Rubinato, il consigliere comunale Massimo Stocco dovrebbe invece chiedere conto ai parlamentari del suo partito, che preferiscono obbedire agli ordini di scuderia piuttosto che far sentire la loro voce quando c’è da battersi per una giusta causa com’è quella delle nostre scuole paritarie.
Caro consigliere Stocco, la Lega deve scegliere da che parte stare. Non può continuare a lanciare proclami contro lo Stato centralista quando è sul territorio e poi quando è a Roma (perché, è bene ricordarlo, la Lega è nel governo nazionale da otto degli ultimi dieci anni) comportarsi secondo le più ferree regole centralistiche. E’ un gioco che non può durare ancora a lungo.

Le famiglie che hanno i loro figli alle scuole materne paritarie possono tirare un sospiro di sollievo: grazie all’iniziativa del nostro Sindaco e dell’on. Toccafondi i 245 milioni di euro tagliati dal Governo per il 2011 sono stati reintegrati nella Legge di Stabilità. Anche se la battaglia non è finita: rimane il problema di far arrivare i finanziamenti in tempi brevi.

In tal senso l’on Rubinato ha presentato in Commissione un emendamento (bocciato dai colleghi di Pdl e Lega!) con cui chiedeva che questi fondi per il 2011 fossero messi da subito nella disponibilità del Ministero della Pubblica Istruzione per evitare che accada quanto sta già avvenendo nel 2010: siamo alla fine dell’anno e le scuole materne paritarie non hanno ancora ricevuto un euro dei 130 milioni stanziati dal Parlamento con la Finanziaria approvato lo scorso anno.
Per chiedere che questi soldi siano erogati al più presto possibile, il nostro Sindaco ha scritto direttamente al ministro dell’Economia Tremonti, visto che ad oggi, secondo quanto comunicato dal Ministero dell’Istruzione, manca ancora la sua firma sul relativo decreto.
 

Il Capogruppo
Lista Civica con Simonetta Rubinato Sindaco
Francesco Pavan

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665