TIT.jpg (16363 byte)
 
STURM.jpg (15417 byte)
   
Lunedì
30 agosto
2010

 

Autovelox, i vigili roncadesi fanno scuola

Mascia: "A Silea trucchi simili a quelli attuati nel nostro comune"
La funzione dovrebbe essere la prevenzione. Se fissi e ben segnalati le auto rallenterebbero e nessuno farebbe cassa
  

I Vigili di Roncade hanno fatto scuola…
(Ricordate gli appostamenti con auto “borghesi” su TV-Mare e vie del comunali di qualche anno fa, o gli autovelox “abbandonati” come nell’articolo del signor Andrea dello scorso 7 agosto?!)

Alcuni giorni fa chi sia transitato lungo la bretella che dalla tangenziale dell’ospedale porta alla TV-Mare, in comune di Silea, poteva, forse, notare una macchinetta autovelox posizionata proprio sull’aiuola spartitraffico dello svincolo per il CineCity…appoggiata appunto al cartello di svolta obbligatoria a destra…mentre la pattuglia della Polizia Locale era parcheggiata in fondo alla via laterale al lato del concessionario auto.

Che il nuovo Corpo Intercomunale della Polizia Locale, nel qual si sono riuniti i Comuni di Roncade, Quarto d’Altino, Meolo e Silea, abbia acquisito metodi ed usanze dei vigili roncadesi?

Non voglio polemizzare ma…
Varrebbe la pena rileggere con attenzione la Direttiva Ministeriale 14.08.2009 ove si precisano bene i modi di utilizzo delle postazioni per la rilevazione della velocità (autovelox, telelaser, ecc…) ed ove si pone prioritariamente l’accento sullo scopo del provvedimento e cioè il “miglioramento della sicurezza stradale e la riduzione degli incidenti causati dall’eccesso di velocità”.

AUTOV3.jpg (53846 byte)

Estratto dalla Direttiva del Ministero degli Interni 14.09.2009 del Ministro Maroni

Stoppo subito le sicure replice di chi dice <<…il codice della strada e quindi i limiti di velocità vanno rispettati sempre, a prescindere da controlli e autovelox...>>
Verissimo, così come altrettanto sacrosanta è l’osservanza di tutte le altre norme e regole del viver civile, pur senza sanzione effettiva, ma ciò purtroppo non sempre avviene…

E allora, concordando certamente con l’assunto iniziale del provvedimento del Ministro degli Interni citato, dobbiamo ritornare allo scopo primario delle norme, che non è il “fare cassa” ma l’azione di prevenzione e di tutela della sicurezza pubblica, della sicurezza stradale nello specifico.
Certo raccogliendo multe si assolve al primo scopo, mai ammesso dalle Amministrazioni, meno al secondo…

E in tal senso è criticabile la risposta data l’altro giorno dall’Assessore Tullio, secondo cui - cito testualmente - <<…Per quanto riguarda infine gli autovelox, non c'è nella maniera più assoluta l’indicazione da parte dell'amministrazione di utilizzarli per “fare cassa”, tanto più che, ai fini del patto di stabilità, l’incremento d’entrata realizzato con le multe non aumenta la possibilità di spesa…>>. Perché i proventi delle sanzioni del Codice della Strada, da sempre, sono destinati alla copertura parziale della Spesa Corrente del capitolo di riferimento (quello legato alla gestione della Polizia Locale) e ad iniziative –quelle sì sacrosante ma non sempre poste in essere - di educazione e prevenzione alla Sicurezza Stradale.

Vogliamo attivare una seria politica di prevenzione e di sicuro impatto per la sicurezza stradale nel territorio dei nostri comuni? Ebbene si chieda l’installazione di postazioni fisse e ben segnalate di rilevazione della velocità in punti critici delle nostre strade (TV-Mare, Via Roma, Via Giovanni XXIII, ecc…ad esempio).
Ciò consentirebbe di ottenere due serie di risultati positivi immediati:
- sul piano della sicurezza stradale, il deterrente garantirà tratti di strada ove “spintaneamente” tutti andranno piano …salvo qualche forestiero che inavvertitamente andrà a rimpinguar le casse cittadine;
- sul piano del risparmio di risorse umane, si libereranno Agenti da poter meglio utilizzare in azioni di pattugliamento costante del territorio, con rinnovata percezione di sicurezza diffusa per i cittadini e maggior soddisfazioni personali per gli operatori.

Buona estate a tutti…anche ai Vigili costretti a stazionare sotto il solleone.

Boris Mascìa
Capogruppo Consiliare PdL Roncade

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665