TIT.jpg (16363 byte)
 
DEPOLI.jpg (11649 byte)
   
Lunedì
25 ottobre
2010

 

Ca' Tron in affitto

Fondazione Cassamarca cede parte del territorio per fare cassa
La misura per compensare la contrazione dei dividendi. La ex base militare diventerà però un polo culturale
  

Parte della tenuta agricola di Ca' Tron, oltre un migliaio di ettari di proprietà di Fondazione Cassamarca, potrebbe essere presto affittata a soggetti terzi interessati ad operare in campo agricolo.
Lo ha detto oggi il presidente di Ca' Spineda, Dino De Poli, a pochi giorni dal Consiglio che dovrebbe approvare il bilancio di previsione per il prossimo anno e che dovrà fare i conti con le ristrettezze finanziarie dell'ente collegate alla forte contrazione dei dividendi ai soci decisa da Unicredit. Fino a due anni fa, cioè, la quota spettante alla Fondazione si aggirava mediamente sui 25 milioni di euro. Lo scorso anno fu azzerata in seguito alla crisi che non ha certo risparmiato il Gruppo bancario mentre, per questo esercizio, la somma non va oltre i 5 milioni.
Pochi per le attività cui Fondazione aveva abituato i trevigiani ma sufficienti, secondo De Poli, a “mantenere quelle che valgono”. I tagli, dunque, riguardano spese non strategiche, così come la cessione di immobili avvenuta o prevista.
Per Ca' Tron, al contrario, De Poli indica un'ulteriore valorizzazione. La ex base missilistica, acquistata pochi mesi fa all'asta dal demanio, sarà luogo di un nuovo polo culturale. “Una commissione di esperti valuterà lo stato degli immobili in modo da comprendere la portata delle ristrutturazioni da affrontare. Averla comperata è stata una cosa importantissima”.

Anche se su Ca' Tron pesa un'incognita ad oggi ancora avvolta in previsioni fumose, vale a dire l'attraversamento della ferrovia Alta Velocità/Alta Capacità (Tav) fra Mestre e Trieste. “Per adesso è solo una linea tracciata con la matita – ha concluso il presidente – ed è inutile spaventarsi per cose che ancora non si conoscono”.

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665