TIT.jpg (16363 byte)
 
STRADA.jpg (12816 byte)
   
Martedý
29 settembre
2009

 

Maleducazione e impotenza in via Vivaldi

Una mamma: "Attraversare in bici Ŕ un'impresa e pure ti insultano"
Nuova richiesta di rallentatori dopo quella del 15 febbraio scorso. "Aspettiamo forse che qualcuno sia investito?"
  
Gentile redazione,

sono una mamma di due bambini di quattro e sette anni, frequentanti le scuole materna ed elementare di Roncade.
Da una settimana ho avuto la brillante idea di accompagnare i miei bambini a scuola in bicicletta (porto il piccolo con la mia bici ed il grande va con la sua). Abito in una laterale di via C. Menon.

Per immettermi nella pista ciclabile di Via Vivaldi, all'altezza dell'incrocio con via Menon, attraverso la strada sulle strisce pedonali scendendo dalla bici e tenendola a fianco. Ogni mattina, devo aspettare circa una decina di auto prima che qualcuna si degni di fermarsi e lasciarmi attraversare la strada: tutti sfrecciano a velocitÓ assurda (il limite Ŕ 50KM/ora) con aria distratta.

Questa mattina, dopo che un'auto di una corsia mi ha permesso di attraversare, quella proveniente dal lato opposto, non essendosi accorta di noi, stava quasi investendo mia figlia e ci ha mandato anche un vaffa.. come
scuse per non averla presa sotto.

Mi domando perchŔ non ci sono i rallentatori come quelli presenti in via San Rocco, sarebbero utili. O valuteranno se metterli solo dopo che qualcuno sarÓ stato investito...

Elena

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665

   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160