TIT.jpg (16363 byte)
 
MIRROR.jpg (11846 byte)
   
Martedì
21 luglio
2009

 

Quello specchio serve ormai a poco

Incrocio via Garibaldi - via Roma - via Pantiera sempre più a rischio
Forse è giunto il momento di pensare ad un semaforo. Anche per la sicurezza dei pedoni
  
Roncade è uno dei pochissimi comuni di questa provincia con popolazione superiore ai 10 mila abitanti nelle cui strade non sia installato alcun impianto semaforico ma forse è il caso di iniziare a pensarci.

Tra gli incroci stradali che sarebbe bene non lasciare ancora a lungo alla discrezionalità degli automobilisti va senz'altro inserito quello nel punto in cui si collegano via Garibaldi, via Roma e via Pantiera, fra il centro parrocchiale e la trattoria "Roma", per comprenderci, nelle cui vicinanze vi sono vari elementi di aggregazione sociale e di richiamo commerciale.

Lo specchio che dovrebbe consentire ai conducenti provenienti da via Pantiera di comprendere se da via Garibaldi giungano o meno veicoli, in modo da valutare se immettersi o meno nell'arteria principale, è assolutamente poco affidabile.
Troppo distorcente (e quindi inadeguato ad una valutazione della velocità di eventuali mezzi in avvicinamento), puntato per molte ore al giorno nella direzione del sole, tendente ad appannarsi nella stagione fredda se non ad accumulare strati di brina, è uno strumento che non attenua in modo significativo l'azzardo della manovra.

L'assenza di sistemi idonei a rallentare la velocità sulla direttrice con diritto di precedenza, del resto, lascia l'utenza ancora più vulnerabile.

MIRROR2.jpg (152738 byte)

Gli incidenti, è vero, finora sono stati pochi, ma con l'incremento del traffico che si registra in modo costante la quota di pericolo non può che aumentare.
L'obbligo di svolta a destra recentemente introdotto, per chi giunga da via Pantiera - molto spesso inosservato - è poi un rimedio di scarsa efficacia.

L'installazione di un semaforo che arresti momentaneamente il flusso su via Garibaldi-via Roma per consentire l'immissione da via Pantiera avrebbe più di un beneficio.
Oltre all'attraversamento in sicurezza dell'incrocio, lo strumento permetterebbe infatti la rimozione dell'obbligo di dirigersi verso il centro anche per chi intenda andare nella direzione opposta, senza sovraccaricare così la rotatoria, e sarebbe una buona occasione per disciplinare elettronicamente l'attraversamento pedonale, dato anche il grande numero di bambini che in certe ore del giorno frequentano il centro parrocchiale.

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665

   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160