TIT.jpg (16363 byte)
 
SANDRA2.jpg (11631 byte)
   
Mercoledì
11 novembre
2009
 
Qui sotto il video integrale della serata.

L'intervista ad Antonio Fojadelli è di Gianni Favero, l'arrangiamento teatrale è della compagnia "Gruppo Amici del Teatro", l'assistenza tecnica è di Giandomenico Commissati
 

VIDEO
Parte 1
Parte 2
Parte 3
Parte 4
Parte 5
Parte 6
Parte 7
Parte 8
Parte 9
Parte 10
Parte 11

Omicidio Casagrande, qualche ricordo emerge

Nel corso di Roncade.it Outdoor inviati alcuni sms interessanti
Il Procuratore della Repubblica, Antonio Fojadelli, assicura "non mi arrenderò". Presto un dvd della serata, per ora l'audio in .mp3
  
Diciotto anni di black out ma non è vero che le memorie siano scomparse. Anzi. La morte di Sandra Casagrande, il 29 gennaio 1991, è un rovello che agita ancora i pensieri di molti roncadesi, almeno a giudicare dalle domande che ieri sera il pubblico ha rivolto via sms al Procuratore della Repubblica di Treviso, Antonio Fojadelli, durante un incontro del ciclo Roncade.it Outdoor dedicato al caso.
Alcuni quesiti sono stati girati subito al magistrato ed hanno ottenuto una risposta; altri, più “delicati”, gli sono stati consegnati in forma più discreta. Se i canali sono riservati, insomma, un po’ di coraggio in più lo si trova e certi pensieri prendono forma.

“Io non mi arrendo – ha comunque assicurato Fojadelli – perché ci sono senz’altro margini incoraggianti per arrivare a qualcosa di utile”.

SANDRA13.jpg (64027 byte)

Quali ovviamente non si sa ma intanto esiste la certezza che la macchina, rimessa in moto la scorsa primavera dopo l’archiviazione dell’estate 1991, non si è affatto impantanata.

Questione di tecnologia, di strumenti scientifici efficaci nell’analisi di “liquidi corporei prelevati dalle banconote macchiate di sangue e anche da altri punti”. Ma non solo questo. “Dopo il riavvio dell’inchiesta qualcuno si è fatto avanti. Niente di decisivo ma abbastanza per accendere una nuova determinazione in me e nei miei collaboratori”.

Capire di cosa si tratta è difficile, è possibile solo cercare di intuire le aree in ombra che meritano una rilettura alternativa. Le banconote si sono davvero macchiate di sangue al momento dell’inserimento nel distributore automatico o sono state prese con le mani sporche dalla cassa del negozio? Lo straccio infilato nella gola della vittima nasconde qualcos’altro di non scoperto? Sono davvero state ascoltate tutte le persone legate a vario titolo a Sandra?

La ricostruzione della vicenda è stata affidata alla compagnia "Gruppo amici del Teatro", di Roncade e presto sarà a disposizione un dvd che potrà essere ottenuto facendone richiesta a Roncade.it

Nel frattempo è possibile prelevare l'audio in formato .mp3 cliccando qui.

Fotografie della serata

     

LUCA5.jpg (5860 byte)

Costruiamo il vostro futuro
cell. 348 9972665