TIT.jpg (16363 byte)
 
NICK.jpg (14993 byte)
   
Giovedì
2 aprile
2009

 

Oppio mediatico per un centrodestra ipocrita

Damelico: "Il premier buono e ricco può spararne di tutti i colori"
Eppure per molti l'importante è solo non disturbarlo. Non conta la quantità industriale di bugie che dice
  

Tutti tirano acqua al proprio mulino, figuriamoci in prossimità delle elezioni.
Giudicare chi le spara più grosse non sempre è facile, soprattutto per quei cittadini che solitamente non vanno oltre lo slogan.
Questo tipo di approccio alle “faccende” politiche viene imputato al cosiddetto analfabetismo di ritorno, un deficit culturale riscontrabile anche tra i laureati.

Gli esperti hanno stimato che sono milioni le persone che non riescono a comprendere un qualsiasi concetto se non è espresso con poche parole.
Tutti comunque, conoscono il significato di “bugia” e “ipocrisia” e la vita insegna che bisogna diffidare di chi ne fa un uso corrente.
Tuttavia ci sono rospi che troppi elettori ingoiano a cuor leggero e non riesco a farmene una ragione.

Questo governo ama dire (e lo ripete ad ogni occasione) che aveva intuito per primo l’approssimarsi della crisi economica ed allora come fa a conciliare quel provvedimento passato con il nomignolo di Robin Hood-tax per colpire gli interessi delle banche mentre ora sta raschiando il barile per trovare i soldi per sostenerle?
E che dire delle dichiarazioni del premier che per mesi ha minimizzato ben oltre la decenza con dichiarazioni del tipo: “ tutto si risolve, basta continuare a spendere” o “è solo un’influenza americana”; per poi aggiornarsi, ma sciorinando infelici battute del tipo: “chi rimane disoccupato si trovi qualcosa da fare”, dimostrando anche la disarmante inadeguatezza a trovare delle soluzioni.
E il cosiddetto piano casa?
Berlusconi dice che sull’argomento era circolando un testo fasullo, peccato che sui documenti risulti il timbro di palazzo Chigi.
Bugie? Mah…..

Potrei andare avanti con tanti altri esempi, ma non ne vale la pena perché sono convinto che l’opinione dominante è di non disturbare il manovratore, il quale, da bravo, buono e ricco com’è, non può che fare il nostro bene, a prescindere.
Quello che fa più male è vedere il nostro centro-destra che, pur consapevole di queste incongruenze, punta a vincere confidando proprio su questo trend.
Ipocrisia? Mah…..
L’oppio mediatico ha offuscato le menti ed il cuore non pulsa più come un tempo, ma sono convinto che non è ancora troppo tardi per rialzare la testa.

Ossequi

Luciano Damelico

     
   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160