TIT.jpg (16363 byte)
 
MARCIE.jpg (8562 byte)
   
Mercoledì
25 marzo
2009

 

Acqua, gli aumenti li ha decisi il centrodestra

Bettiol: "Meneghello, anche le Aato decise dalla Regione Veneto"
Quando fu deciso l'aumento il Comune di Roncade non partecipò alla votazione per protesta
  

Mi meraviglio che il consigliere Meneghello Roberto da parecchi anni amministratore comunale, non sa che le AATO, in cui è compreso il Comune di Roncade, sono decise dalla Regione Veneto, da allora amministrata anche dal suo partito l'UDC.

E quindi né il Comune di Roncade né il Consiglio di Amministrazione dell'Azienda Sile Piave può nulla in merito.
Con altrettanta meraviglia riscontro che il consigliere Meneghello non sa che le tariffe sono approvate dall'assemblea dell'AATO, costituito da oltre 100 Comuni (della provincia di Treviso, Venezia, Belluno, Vicenza) la cui maggioranza è chiaramente di centro destra.

Nel caso specifico il Comune di Roncade, cioè quando si è deciso l'aumento, per protesta non ha partecipato alla votazione (era rappresentato dall'assessore Geromel Guido) per le seguenti ragioni "... la situazione di recessione in atto, con le già evidenti ripercussioni negative sul potere d'acquisto delle famiglie e sulla tenuta delle nostre piccole e medie imprese, a giudizio dell'Amministrazione di Roncade, richiede ora una ulteriore riflessione sulla opportunità o meno di far entrare in vigore i previsti aumenti tariffari dal prossimo anno".

Allego per conoscenza copia della lettera (pag.1 - pag.2) inviata al Presidente dell'AATO Veneto Orientale a cui non è pervenuta nessuna risposta.
Tengo a precisare inoltre la buona qualità dell'acqua erogata dall'Azienda Sile Piave, che viene controllata costantemente, con cadenza mensile presso la centrale di Lanzago (punto di prelievo della falda) e con cadenza settimanale nei punti terminali.

Tanto per la dovuta chiarezza.
Distinti saluti

Antonella Bettiol

     
   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160