TIT.jpg (16363 byte)
 
altan.jpg (11785 byte)
   
Giovedì
18 dicembre
2008

 

A 50 anni forse conosci, a 60 puoi decidere

Tullio: "I giovani ritenuti inesperti, restano solo un bacino elettorale"
A Roncade c'è un solo consigliere under 35. Magari è per questo che preferiscono andare al bar.
  
Riporto in questa sede, così che non si pensi che alle donne viene proibito di scrivere su roncade.it, una mia personale riflessione che è scaturita durante l’ultimo C.T.A. (coordinamento territoriale associazioni).

Si parlava della poca partecipazione dei giovani alle iniziative organizzate nel territorio comunale e di come, invece, realtà private come club o bar riescano ad attirare i ragazzi.
Posto che non riesco ancora a capire a quale età si varchi la soglia tra giovinezza ed età adulta, dato che “i giovani” sembrano essere quell’indistinta e incosciente massa che va più o meno dai 15 ai 35 anni, devo dire che mi sono fatta più volte tale domanda.
Anch’io mi trovo a far parte della “macchia giovane”, anche se, a dire il vero, sento di avere poche affinità di gusto o quotidiane preoccupazioni da condividere con un sedicenne.

Credo, innanzitutto, che il problema stia nel modo di pensare “all’italiana”, per il quale si è degni di essere ascoltati solo dopo i 40 anni, si è padroni di una qualsivoglia materia solo dopo i 50, si conoscono i “fatti della vita” solo dopo i 60 e si possono prendere delle decisioni giuste e ponderate solo dopo i 70.
Non metto in dubbio l’importanza dell’esperienza, ma la creatività e la conoscenza di come veramente girano le cose per le giovani generazioni, se permettete, sarebbe una prerogativa degli under 35!
Gli stessi che sentono la crisi finanziaria forse più di certi pensionati, che hanno studiato per anni ed ora non hanno prospettive, che per lo più sono costretti a dipendere economicamente dai grandi adulti (gli over 50) e che, alla fine, vengono anche accusati di non partecipare attivamente alla vita di comunità. Oltre al danno, la beffa!

La logica politica non è certo immune da pensare i giovani come semplice bacino di voti e, purtroppo, anche nel nostro comune le ultime elezioni sono andate in questa direzione: mi risulta, infatti, che ci sia un solo consigliere comunale con meno di 35 anni.
Molto è stato fatto per le politiche giovanili da questa amministrazione roncadese, ma credo, e con questo termino, che il punto sia un altro: i giovani rimangono spesso solo degli spettatori, perché reputati troppo inesperti per salire sul palco della sala consiliare...

Chiara Tullio
Giovane ad oltranza

     
   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160