TIT.jpg (16363 byte)
 
AND.jpg (12807 byte)
   
Lunedì
21 luglio
2008

 

Partito-incubatrice, trucco in zona Cesarini

Stocco e Meneghel: "Consiglio umiliato, è lì che il cittadino partecipa"
Iniziativa che apre la campagna elettorale cercando di confondere le idee agli elettori per nascondere il fallimento dell'Amministrazione
  
Non occorre essere certo dei geni della politica per capire, che a Roncade si è ufficialmente aperta la campagna elettorale, visto che il promotore della neo associazione politica si chiama Simonetta Rubinato, parlamentare del PD.
Non è nostra intenzione polemizzare con nessuno, come gia precisato la sera della presentazione davanti ai partecipanti (14-07-08)
Pur rispettando le finalità di questa nuova creatura politica, non si può evidenziare che è impossibile non fare politica in un contenitore di politici.
Allora, concordiamo con chi sostiene che le cose dovrebbero chiamarsi con il loro nome.

Se in questo strano Paese la politica ha perso di credibilità lo si deve anche dal fatto che in molti comuni si preferisce mascherarsi dietro una lista civica per opportunistici calcoli elettorali, svilendo in questo modo il valore nobile di chi intende la politica dalla “P” maiuscola.
Riteniamo quindi, che la suddetta “ASSOCIAZIONE”, sia un’iniziativa concordata ad hoc per puri calcoli elettorali con una trasversalità mascherata tipica dell’”intellighenzia” politichese.

Fortunatamente nel Veneto spesso denigrato, le associazioni di volontariato primeggiano in Italia sia in qualità che in quantità: anche a Roncade esistono molte Associazioni che svolgono un ruolo di grande pregio per la comunità e che per ovvi motivi non intendono avere connotati politici.

Con l’iniziativa Rubinato, si umilia il ruolo più significativo del Consiglio Comunale, Organo politico-amministrativo che rappresenta nel suo insieme tutta la comunità, luogo dove tutti i cittadini possono portare il loro contributo partecipativo e costruttivo attraverso i membri eletti.

Probabilmente l’intento di questa associazione politica è quella di confondere l’elettore per nascondere a nostro avviso il fallimento di questa Amministrazione Comunale, lacerata al suo interno fin dall’inizio, su argomenti importanti in campo edilizio e dove ruotano fondamentali scelte per il nostro territorio anche e soprattutto di carattere ambientale.

Non c’è dubbio che l’attrice sappia fare del marketing politico un catalizzatore di consensi, ma è compito di chi crede nella vera politica cercare di nobilitare il valore primitivo della stessa e svilire questi goffi tentativi, antidemocratici e soprattutto opportunistici.

Ci ritorneremo sicuramente sull’argomento all’inizi del 2009. A quella data sarà chiaro a tutti il significato di questo “nobile” slancio altruistico nell’interesse della comunità roncadese e pensare che questo innovativo progetto arriva solo dopo quattro anni di amministrazione Rubinato, in zona “Cesarini”.

Cordiali saluti

Massimo Stocco e Giovanni Meneghel