TITY.jpg (7413 byte)
   

Viabilità

male eterno

   
AND.jpg (12807 byte)
         
Stocco: l'Acer fa bene a tenere accesi i riflettori.
Il Comune si dia una mossa e lasci i tavoli ai falegnami
  

 

3 marzo 2008

Gentile Direttore,

intervengo sulla proposta fatta dall’ ACER per quanto riguarda il traffico nel centro di Roncade.

A titolo personale, ma credo di interpretare anche la posizione del movimento cui appartengo, il problema del traffico soprattutto pesante non è solo di questi giorni.
Da anni le Amministrazioni che si sono succedute pur a conoscenza del problema, non hanno elaborato un piano per togliere i mezzi pesanti dal centro.
La rotatoria, finanziata dalla Provincia di Treviso e dal Comune di Roncade, ha parzialmente ridotto le code che si formano comunque negli orari di punta.
Il declassamento delle strade interessate da provinciali a comunali potrebbe consentire al Comune di limitare il transito dei mezzi pesanti ai soli aventi diritto.

Per i mezzi che provengono da Oderzo, l’apertura del casello di Roncade – Meolo, che diverrà operativo nel momento in cui sarà eseguita la terza corsia dell’autostrada Venezia –Trieste, consentirà di entrare subito nell’A4, o di percorrere, come avviene oggi la TV-MARE per entrare in Treviso Sud e agganciarsi al Terraglio Est senza passare per il centro di Roncade.

Purtroppo si dovrà pagare il pedaggio, e questo non piacerà neanche al Sig. Giacometti fresco di “mozione pubblicitaria” per la liberalizzazione dell’A27: e si dovrà pagare almeno fino al 2045, in virtù della concessione rinnovata ad AUTOSTRADE, dal favoloso Governo Prodi, con Ministro il buon Tonino Di Pietro e votato al Senato anche dalla fedelissima Sig.ra Rubinato.

Probabile che questo piccolo particolare sia sfuggito al Sig. Giacometti, impegnato in uno dei tanti tavoli promossi dalla sua Amministrazione.
Fanno bene i commercianti quindi a tenere vivo il problema del traffico, perché riguarda tutta la comunità roncadese, e il governo locale si decida a fare qualche tavolo in meno, per quelli ci sono dei bravi falegnami, e fare qualche proposta seria in più per migliorare il centro.

Massimo Stocco