TIT.jpg (16363 byte)
 
POLO.jpg (11077 byte)
   
Mercoledì
12 novembre
2008

 

La finanza creativa di Rubinato

Polo: "Spostati al 2008 pagamenti per 600 mila euro dell'anno prima"
L'espediente, per rispettare il patto di stabilità, viene ereditato pesantemente quest'anno. Ma così non si critica il governo Prodi
  
COMUNICATO STAMPA

“Patto di stabilità, problema del Comune di Roncade e spesa per il sociale”

Lo scrivente Gruppo Consiliare “Polo per Roncade – Coerenti nel cambiamento”, a seguito dei recenti articoli usciti sulla stampa locale in merito alla situazione circa il rispetto del Patto di stabilità dei Comuni in genere e del Comune di Roncade in particolare, ritiene utile portare a conoscenza dei cittadini la propria opinione e idea amministrativa circa la gestione di un bilancio pubblico importante come quello del Comune di Roncade.

Da tempo la nostra parte politica è critica circa l’operato dell’esecutivo guidato dall’Onorevole Rubinato, in particolare per quanto attiene la gestione del debito pubblico correlato alle opere pubbliche ed all’assunzione del personale.

In Commissione Consigliare “Bilancio” prima e in Consiglio Comunale dopo siamo stati informati del pericolo che il Comune di Roncade esca dal cosidetto “Patto di Stabilità” per l’anno 2008; tutto ciò è motivato dal fatto di non poter più procrastinare i pagamenti alle imprese nei confronti delle quali l’amministrazione è debitrice.

Premesso che è corretto procedere al pagamento dei debiti, prima di tutto per una questione etica, ci siamo chiesti se sia sempre stato così!

Da una rapida verifica confermata dalla stessa amministrazione per bocca dell’Assessore al Bilancio, è emerso quanto segue: pagamenti per circa 600.000,00 euro del secondo semestre 2007 sono stati spostati come data di pagamento all’inizio del 2008 … ecco che il bilancio 2008 del Comune risulta già appesantito di 600.000,00 euro che non sono di competenza dello stesso, con una mossa di “finanza creativa”, tanto criticata, ha consentito al Sindaco di non lamentarsi troppo con il “governo amico Prodi”! Non era meglio informare il Consiglio Comunale già a fine 2007 per dire che si sarebbe usciti dal patto di stabilità o che si sarebbero spostati pagamenti di competenza 2008 per un importo di 600.000,00 euro?

Ci chiediamo: nel 2007 già si conosceva la situazione finanziaria dell’Ente, perché assumere personale da impiegare in segreteria del Sindaco/Onorevole (2 persone a tempo pieno!), se già per rispettare il patto sono stati spostati 600.000,00 euro? Come amministratore non ci si è comportati secondo “il buon padre di famiglia” utilizzando al meglio le risorse pubbliche.

Questo comportamento amministrativo è, secondo noi, da censurare.

Entrando nel merito dei vincoli di bilancio che crea l’attuale sistema del “patto di stabilità” che, ricordiamo, esiste da quasi un decennio, riteniamo che lo stesso vada rivisto proprio per non impedire ai Comuni virtuosi blocchi dei pagamenti forzati!

Riteniamo proporre di far uscire dai parametri del “Patto di Stabilità” tutta la parte riguardante la spesa per il “Sociale in genere ed affini” e delle opere pubbliche collegate quali strutture pubbliche per la scuola, ecc.

Così facendo si salvaguarderebbero le necessità per la spesa sociale , scolastica e sportiva, mantenendo i limiti che, se non ci fossero, amministratori “poco accorti”, in poco tempo, dilapiderebbero i bilanci dei cittadini! Esempi, senza voler far retorica, ce ne sono.

POLO per RONCADE
Coerenti nel Cambiamento

     
   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160