TIT.jpg (16363 byte)
 
PRC.jpg (16060 byte)
   
Martedì
16 settembre
2008

 

Mensa e trasporto, Comune congeli aumenti

Prc: "Un'occasione persa per aiutare le famiglie degli scolari"
Con 5-6 mila euro l'Amministrazione avrebbe potuto evitare alla popolazione un fastidioso aumento, dato anche il forte avanzo di bilancio 2007
  
La recente delibera della Giunta del Comune di Roncade che ha stabilito le tariffe a carico dei cittadini di mense e trasporto scolastici apportando un aumento di oltre il 3% lascia l’amaro in bocca e marca ulteriormente il distacco tra cittadini e istituzione comunale.

E’ vero che gli aumenti, seppur percentualmente elevati, sono a conti fatti poca cosa (20 euro annui a bambino) e tutti noi genitori non lesiniamo le spese per l’alimentazione e l’istruzione dei nostri figli ma ci preoccupiamo ben più della qualità degli stessi; ma è pur vero che aumento su aumento a fine mese già ci siamo accorti che rimane ben poco.

E se sono le istituzioni per prime a varare aumenti su servizi basilari chi fermerà la corsa al rialzo dei prezzi? Ha ben poco da giustificarsi il Sindaco che gli aumenti sono in linea con gli indici ISTAT; ma non poteva pensare la Giunta che era un gesto semplice e lodevole il blocco delle tariffe (anche per più anni). Se sono circa 54.000 i pasti scolastici serviti nelle mense del nostro comune non si potevano trovare questi 5-6.000 euro di aumenti nei meandri del bilancio comunale anziché scaricarli sui cittadini? Il 2007 si è concluso con un avanzo di 196.000 euro pertanto non credo che il Comune non era nella possibilità di farlo.

E se così fosse si potevano tagliare i circa 3.000 euro che l’amministrazione spende per comprare quotidiani e riviste o i 16.000 euro per l’affitto di una vetrina in centro per farsi pubblicità.

Ci rammarica che queste semplici considerazioni non siano balenate nella mente di chi ci amministra soprattutto in questo periodo di sofferenza economica di molte famiglie.

Rifondazione Comunista di Roncade chiede pertanto a Sindaco e Giunta il congelamento degli aumenti previsti come presa di coscienza dell’amministrazione dei problemi che la crisi economica e la perdita del potere di acquisto dei salari causano ai cittadini.

Simone Piovesan
Rifondazione Comunista Roncade