TITY.jpg (7413 byte)
   

I convegni

del Principe

   
DEPOLI.jpg (10703 byte)
         
Un evento internazionale di altissimo livello a Ca' Tron.
Ma lo abbiamo saputo solo un giorno prima dalla stampa.
La frazione, per i roncadesi, è ormai in territorio estero
  

 

14 aprile 2008

Una settantina di scienziati di tutto il mondo si riuniranno da domani a giovedì 17 aprile (vedi sotto) nelle sedi di Fondazione Cassamarca Spa a Ca' Tron per dibattere un tema che per la prima volta viene affrontato in una località italiana.
La comunicazione giunge poche ore prima dell'inizio direttamente da Fondazione Cassamarca.

L'argomento è di spessore molto elevato, sono interessate le strutture del centro internazionale sulle biotecnologie (Icgeb) e le riviste internazionali di medicina e biologia riporteranno senza dubbio ampi resoconti sulle risultanze del brainstorming.
Temi così alti che evidentemente non possono interfacciarsi con la villica modestia culturale di questo paese. Così anche gli scienziati andranno a dormire e a mangiare altrove e a visitare, nei momenti liberi, Venezia o Treviso.

Ci sarà una qualche conseguenza dal protocollo d'intenti che il consiglio comunale ha voluto preparare e di cui si è discusso l'11 marzo scorso?
La Fondazione sarà disposta a comprendere che la sua tenuta, a Ca' Tron, non è un principato autonomo?


SANITA': RAPPORTI TRA BATTERIO E FIBROSI, CONVEGNO A TREVISO

(ANSA) - RONCADE (TREVISO), 14 APR - Per la prima volta
l'Italia ospiterà nelle strutture della tenuta di Cà Tron di
Roncade (Treviso) di proprietà di Fondazione Cassamarca Spa il
convegno annuale dell' International Burkholderia Cepacia
Working Group, un gruppo di lavoro che studia i rapporti tra i
batteri del complesso della "Burkholderia cepacia" e
l'insorgenza della fibrosi cistica.
Il meeting inizierà domani per concludersi il 17 aprile.
L'iniziativa è resa possibile dalla presenza nella località
trevigiana di un laboratorio di sperimentazione sulla
biosicurezza in agricoltura gestito dall' Centro internazionale
per l'ingegneria genetica e le biotecnologie (Icgeb) con sedi a
Trieste, New Delhi (India) e Cape Town (South Africa). Al
convegno parteciperanno circa settanta ricercatori provenienti
da vari Paesi per stimolare una discussione approfondita sulle
ricerche in corso.
I batteri oggetto dello studio erano stati utilizzati in vari
territori, nel secolo scorso, per le loro capacità di degradare
molte sostanze inquinanti in ambienti compromessi. Tuttavia
circa 30 anni fa sono state individuate gravi infezioni
polmonari in pazienti affetti da fibrosi cistica da parte di
batteri del complesso della Burkhloderia cepacia che si sono
rivelati quindi patogeni in grado, a volte, di portare a morte
in età precoce per necrosi polmonare e comunque di provocare
gravi disfunzioni polmonari. (ANSA).