TIT.jpg (16363 byte)
 
pd.jpg (9118 byte)
   
Venerdì
14 novembre
2008

 

Un confronto ampio per il candidato del Pd

Daniel: "Lo discuteremo in una lista civica con pari dignità per tutti"
Il tempo prima del voto è poco ma sufficiente. Forse è un percorso poco pratico ma sicuramente molto più democratico
  
In questi giorni a Roncade PdL e UdC hanno ufficializzato che alle prossime elezioni amministrative il loro candidato sindaco sarà il dott. Zerbinati.

Qualcuno si sta chiedendo quali siano i progetti degli altri schieramenti, in primis il PD e la Lega.

Il Partito Democratico di Roncade non da oggi, ma da qualche mese sta lavorando per arrivare alle prossime elezioni con una proposta (con)vincente, che si struttura per fasi conseguenti: il programma, un gruppo di persone, le alleanze, il candidato sindaco.

Andiamo per ordine.

Il programma: sulla base della situazione attuale, delle richieste e dei bisogni dei cittadini si elaborano proposte rispettose delle priorità e delle risorse disponibili. E’ un lavoro lungo e impegnativo, che il PD sta facendo ora. Chi non opera così raffazzona all’ultimo momento proposte poco attente al corretto bilanciamento tra priorità e risorse, scadendo o in false promesse o in una gestione inefficiente della cosa pubblica.

Il gruppo: il PD sceglierà al proprio interno persone che, per competenze, per preparazione, per capacità “di far squadra” meglio possono realizzare le linee programmatiche, senza lasciare spazi a personalismi o protagonismi che mal si conciliano con l’interesse della collettività.

Le alleanze: il PD intende confrontarsi con tutti coloro, forze politiche, associazioni, comitati e singoli cittadini che condividono la base programmatica e intendono arricchirla con i loro contributi di idee e proposte e con le persone che riterranno più funzionali al progetto. Ne consegue quindi una convergenza in una lista civica, in cui tutti hanno pari dignità e tutti si riconoscono; una lista civica che, libera da logiche di appartenenza, abbia come unico riferimento il programma e come unico interlocutore i cittadini di Roncade.

Il candidato sindaco: dato questo percorso, è ovvio che il nome del candidato sindaco non è una questione decisa da un paio di segreterie di partito, ma è la sintesi finale di un processo democratico che coinvolge molti soggetti. Il PD farà le sue proposte, ma vorrà sentire anche i suoi interlocutori: il nome si sceglie insieme.

Da qui alle elezioni il tempo è poco, ma è sufficiente per completare tutto ciò (e anche per registrare sempre più delusi da promesse elettorali che il governo romano continuerà a non mantenere; ciò implica che anche a livello locale ci saranno sorprese).

Impostare così la prossima campagna elettorale potrà sembrare utopistico, poco pratico o dilettantesco; ma è il modo più democratico.

Gilberto Daniel

Coordinatore circolo PD di Roncade

     
   
REAL2.jpg (13956 byte)

RE@LSERVICE Sas
via Roma 105, 31056 RONCADE (TV)
TEL/FAX 0422 842160