TIT.jpg (16363 byte)
 
CPT.jpg (13118 byte)
   
Martedì
8 luglio
2008

 

Cpt a Ca' Tron: l'appello (ignorato) di Giacomo

Buldo: "I politici non sono chirurghi. Riflettiamo sulla persona"
Il consigliere interviene in aula e propone un'analisi più critica e profonda sulla funzione dei Cpt. Ma intorno c'è il deserto
  
A riascoltare alcuni passi dell'ultima seduta del consiglio comunale, il 30 giugno scorso, ci si accorge quanto la componente "fretta" sia in grado di indirizzare chi deve prendere decisioni su un binario facile e sommario.

Il riferimento è alla discussione sul presunto progetto di costruzione di un Cpt a Ca' Tron.
Il sindaco ha chiesto ed ottenuto un voto unanime su un testo generico che non è nemmeno stato scritto. Una posizione da presentare come "condivisa" sul fatto che, per una serie di motivi - il pregio del territorio, l'esistenza di programmi precedenti, etc - sulla realizzazione di un centro per l'identificazione dei clandestini (un'evoluzione del Centro di permanenza temporanea) l'assemblea è contraria.

L'invito a chiedersi cosa siano e che funzioni svolgano queste strutture è arrivato solo da un consigliere di maggioranza, Giacomo Buldo, uomo che di solito non parla mai.
Probabilmente questa volta il groppo era denso.

Chiedendo scusa ed assicurando di essere breve ha raccomandato che la discussione tenga conto che non si tratta di argomento da trattare con cinismo e distacco, come fa un chirurgo con la pancia aperta di un paziente sul tavolo.
Stiamo parlando di persone, ha detto.

Probabilmente volendo ricordare che in questi centri finiscono centinaia di disperati che, per ragioni anche politiche, se rispediti in patria rischiano conseguenze pesantissime.
Che non possiamo autoassolverci e non curarci più di loro, cioè, soltanto perchè l'aereo che li riporta indietro è già sparito all'orizzonte.

Un intervento di due minuti al tempo stesso mite e affilato, che merita davvero di essere ascoltato, dato che in consiglio è stato al più distrattamente tollerato.
E' una cosa buona, pertanto, cliccare qui.