TITY.jpg (7413 byte)
   

Anonimo

malizioso

   
SALLY.jpg (15242 byte)
         
Brondolin: perchè chi matura certi dubbi non chiarisce direttamente con il sindaco anzichè far pubblicare interventi anonimi?
La data del 10 aprile era stata fissata da tempo dopo due rinvii, nessuna strategia pre elettorale...
  

 

4 aprile 2008

Stupisce che chi si firma “sincero cittadino” (vedi sotto) resti anonimo e sorprende che venga dato spazio in un sito aperto alla frequentazione dei cittadini a chi non dichiara la propria identità. Ciò apre per il futuro domande inquietanti: tutti, infatti, potrebbero dire di tutto senza assumersene la responsabilità.

Ciò premesso, informo questo “sincero cittadino” che è dal 2004 ad oggi che ogni anno la sottoscritta ed il sindaco visitano le scuole del territorio, d’intesa con la dirigenza scolastica e le insegnanti, ritenendo proprio dovere avvicinare i bambini al tema della cittadinanza, obiettivo del progetto “Democrazia in erba”.
L’anno scorso ad es. abbiamo consegnato ai ragazzi di ogni plesso scolastico le bandiere della Regione Veneto, dell’Italia e dell’Europa, spiegando loro il senso dell’appartenenza a queste comunità.
Quest’anno il tema della visita è quello del 60° anniversario della nostra Costituzione. A ogni plesso scolastico stiamo consegnando un leggio con il testo della Carta costituzionale, che rimarrà esposto a disposizione di studenti, insegnanti e genitori. Il percorso è iniziato alle scuole medie il 15 marzo scorso, in occasione della proclamazione del sindaco e del consiglio comunale dei ragazzi, ed è continuato presso le scuole di Biancade, San Cipriano, Musestre. A Roncade la visita era fissata per il 26 marzo, ma la data è stata spostata due volte, dapprima perché la sottoscritta si è dovuta recare a Roma (a ricevere a nome del Comune il premio nazionale “Amico delle famiglie 2007” per il progetto “Famiglie protagoniste” che stiamo attuando dal 2005) e poi una seconda volta su richiesta delle insegnanti per esigenze didattiche, che ci hanno proposto la data del 10 aprile.

In questi incontri i protagonisti sono gli alunni con i loro insegnanti ed il nostro sindaco si è messo con la sottoscritta a servizio delle loro richieste, oltre a condividere l’importanza dei diritti e doveri fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione.
Le dirò di più: questi incontri sono sempre per noi adulti motivo di grande arricchimento e speranza, viste le splendide riflessioni che i bambini sanno fare oltre le sovrastrutture mentali degli adulti. Anzi, io e Simonetta ci siamo rammaricate per non aver pensato di riprendere con una videocamera questi incontri, perché avrebbero molto da insegnare a tutti noi adulti. Penso che gli insegnanti possano essere buoni testimoni di questo.
Quanto agli scopi di interesse politico-personale e all’approfittare dell’innocenza dei bambini, a parte l’ovvia considerazione che i bambini non hanno diritto di voto, le rispondo con le parole di Paulo Coelho nel Manuale del guerriero della luce: “Il mondo è lo specchio che rimanda ad ogni uomo il riflesso del suo viso”.

Infine, ricordo al “sincero” cittadino che il nostro sindaco si è sempre resa disponibile al confronto. Se sinceramente preoccupato, lei avrebbe potuto incontrarla per rappresentarle le proprie considerazioni. Debbo invece prendere atto che ha preferito strumentalizzare il fatto, senza neppure dichiarare la propria identità.

Con sincerità

L’assessore alla politiche scolastiche e familiari
Dina Brondolin


Di seguito il testo al quale l'assessore si riferisce, riportato nel "post-it" di apertura il 3 aprile 2008

Ho saputo or ora che il ns. sindaco e candidato al parlamento per le prossime elezioni, ha in agenda una visita ai bambini delle scuole elementari per giovedi’ 10 aprile.
Da cittadino non schierato e non coinvolto nella politica spero . che questa visita non abbia scopi di interesse politico-personale, sarebbe veramente nefando approfittare dell’ innocenza di questi bambini.
A scanso di equivoci e malintesi o di usi opportunistici di avversari politici, ma soprattutto di dare un segnale alla gente comune che l’ interesse non e’ il proprio o il proprio partito, ma veramente che chi ha il compito, l’ impegno di decidere, guardi i problemi della gente che deve amministrare, sarebbe saggio ed opportuno rinviare la visita a dopo le elezioni.

SINCERO CITTADINO


A proposito di anonimi

Dato che l'assessore esprime una perplessità in merito alla scelta di dare spazio ad interventi anonimi su questo sito, sia concessa una riflessione.
Di norma l'esposizione in prima persona con nome e cognome è sempre la scelta più nobile e su roncade.it essa ha sempre, ed in via assoluta, trovato piena ed integrale ospitalità.
Per gli anonimi è stato così solo molto raramente.
A prescindere da questo, si ritiene grossolana un'esclusione tout court di questa categoria di lettori.
Per alcuni motivi, il primo dei quali è che la questione posta a volte è più significativa del nome di chi la pone.
In secondo luogo, per quanto si possa storcere il naso, preferire di non esporsi è una scelta personale che va rispettata, in questo e in molti altri ambiti. (L'estensore è comunque raggiungibile attraverso la sua e.mail, la quale non è stata tenuta nascosta).
Per quanto riguarda, infine, la disponibilità del sindaco a rispondere personalmente a cittadini con problemi di questa od altra natura, non c'è motivo di dubitare.
Se fosse stata risolta a porte chiuse, però, la questione qui sollevata - che pare non priva di struttura - sarebbe stata privata di un suo valore aggiunto, cioè di poter fungere da stimolo a considerazioni forse utili da parte di una platea cittadina più ampia.
Ragione prima per la quale questo sito esiste.

Roncade.it


6 aprile 2008

Chiedo scusa alla sig.ra Brondolin, al sig. Sindaco, a lei sig. Direttore e a chiunque si sia
sentito colpito dalle mie parole che non volevano essere in nessun modo irriguardose, ma anzi; proprio perche’ rimandata piu’ volte per dei motivi che fanno onore e soddisfazione a TUTTI i cittadini e a chi tutti i giorni lavora per queste soddisfazioni, spiacerebbe che un’ iniziativa molto positiva possa venire offuscata da opportunismi del momento.

Soprattutto quando ci sono di mezzo dei bambini, ai quali IO davo, do’ e daro’ sempre
Importanza “molto piu’ grande” di qualsiasi altra cosa, perche’ le esperienze di vita da piccoli e da grandi possono essere positive, ma anche negative . . . . . . . . . . . . . . e molto personali ! ! !

Concludo scusandomi ancora ma ritengo giusto spostare quella data, proprio per mantenere Tranquillita’ e serenita’ a chi lavora per fare qualcosa di positivo per la nostra Citta’ a cui TUTTI dobbiamo essere grati, anche perche’ “ CHI FA’ FA’ E CHI NON FA NIENTE NON SBAGLIA MAI “ .

Mi riscuso con la sig.ra Brondolin ma non mi firmo per motivi molto personali, assicuro che Non disturbero’ piu’, ma le chiedo di continuare a far fare i bambini ai bambini, perche’ Purtroppo il mondo li vuole gia’ grandi troppo presto…………… e dopo ? ? ?

SINCERO (solo perche’ le parole quando parlo di bambini vengono dal cuore) CITTADINO