TITY.jpg (7413 byte)
   

Sproloqui

di palazzo

   
INC.jpg (12022 byte)
         
Guerra: a sinistra la solita supponenza, pensando di poter insegnare a chiunque.
Ma le cose non fatte parlano da sè
  

 

13 maggio 2008

Che dire, la campagna elettorale si fa sentire … altrettanto si fanno sentire gli sproloqui dal Palazzo Municipale. Che poter dire … quando non si sa dove andare a parare.

Questo mio intervento si riferisce alla risposta che l’On. Rubinato ha dato alla iniziativa presa dal Gruppo Consiliare d’opposizione che oltre ad aver presentato un progetto ex novo, da loro finanziato, relativo alla riqualificazione del centro di Roncade hanno visto bene di pubblicare un decalogo di iniziative importanti che saranno al centro del programma che presenteranno per le prossime amministrative.

Non voglio esprimermi in merito all’elenco presentato, perché anche la Lista Civica “Il Nostro Centro” avrà un suo programma, ma trovo interessante poter rispondere all’Onorevole nonché Sindaco, Assessore, ed ex Senatore Rubinato in merito alla sua dichiarazione:

<< … Peccato, però, che nei temi programmatici proposti non vi sia nulla di originale rispetto a tutto ciò che questa Amministrazione sta già facendo e che rientrano nel programma presentato ai cittadini nel 2004 della nostra lista civica “Progetto Città Insieme!>>.

Mi permetto di poter dire, serenamente, che le linee programmatiche presentate dalla Lista Civica “Progetto Città Insieme” – attuale maggioranza - per le Amministrative del 2004 non presentavano nulla di nuovo, anzi … tante cose vecchie … tanti buoni propositi, rimasti tali.

Nelle ultime Amministrative avvenute nella provincia di Treviso per chi ha avuto modo di leggere quanto veniva proposto dalle diverse parti chiamate a concorrere per l’Amministrazione Comunale, avrà potuto notare che gli intenti bene o male erano quasi sempre gli stessi.

Questo per dire, Sindaco Rubinato, che si può ricamare il più bel programma elettorale, si possono fare una miriade di promesse pur di prendere una manciata di voti, ma è nella pratica che si viene giudicati e siccome sa benissimo che la pratica a Roncade è venuta meno, non riesce a trovare altre giustificazioni se non abbassandosi a battute che lasciano il tempo che trovano.

Lei non è nuova del “mestiere”, in maggioranza c’è già stata (come tanti altri della sua stessa maggioranza) … lei Roncade la conosce molto bene, eppure gran parte delle sue linee programmatiche non hanno avuto riscontro …

Solo per fare un esempio (ce ne sarebbero molti altri) … cosa significa, per lei, riqualificare Via Roma e Piazza 1° Maggio?

(Per chi non ha avuto modo di leggere le “LINEE PROGRAMMATICHE 2004-2009” questa voce si ritrova all’interno del primo obiettivo).

Per lei la riqualificazione della piazza significa per caso questo:

… significa sostituire il porfido mancante con dell’asfalto?

PORFIDO1.jpg (155180 byte)
PORFIDO2.jpg (131578 byte)

 
… oppure in certi casi si è voluto fare a tutti i costi qual cosa pur di far vedere che qualcosa si stava facendo. Per fare un esempio: la pseudo pista ciclabile di Via S. Cipriano e Via Garibaldi … ci vuole molto coraggio a difenderla come opera pubblica … sarà anche a norma, ma il buon senso forse avrebbe dovuto portare a mettere in piedi prima uno studio accurato e poi eventualmente l’investimento.

PISTA1.jpg (86105 byte) E’ a norma avere al centro della “sede stradale” – così l’ha definita l’Ass.re Bassetto, il palo del telefono? E la sicurezza dove stà? Senza contare le diverse strettoie presenti.

Occorre far presente che un articolo pubblicato sul Gazzettino il 09/01/2001 si intitolava “Nuovo look in vista per Piazza 1° Maggio” … quanto tempo è trascorso? Bhè, che dire solo 7 anni … per lei saranno pochi, per me sono un’immensità … e lei, Sindaco, dov’era? Certo non era Sindaco ma Consigliere Comunale di Maggioranza.

Credo non serva aggiungere altro, perché i fatti parlano da soli!!

Purtroppo a Sinistra da sempre vige un complesso di superiorità tale da far credere, a questa parte politica, di poter impartire sempre e comunque lezioni agli elettori, portando in se la certezza di essere la parte migliore del paese. La parola umiltà, che significa anche saper ammettere i propri sbagli i propri limiti, tanto sbandierata dall’On. Rubinato è solo una bella parola usata per condire tanti lunghi discorsi … che hanno come unico obiettivo forviare l’interesse di chi l’ascolta.

Ora vuole rendere luccicante ciò che non lo è … ma la cosa che mi lascia più basito è che vuole far passare le scelte del gruppo di lavoro costituito dall’Amministrazione come espressione della volontà dell’intera collettività roncadese evitando di assumersi la responsabilità che il suo ruolo doverosamente richiama.

Per rispondere, poi, in breve a quanto scritto dal Sig. Damelico, mi piace poter riprendere il concetto da me espresso nella mia precedente … non si può pretendere la collaborazione solo quando risulta essere comoda per uscire da un empasse … occorre lavorare per la collaborazione con umiltà e perché no, anche abbassarsi se serve per raggiungere il bene comune … però questo purtroppo non è un atteggiamento di Sinistra.

Che dire, il complesso di superiorità spesso acceca.

Lista civica "Il Nostro Centro"
www.ilnostrocentro.com

N.B.: All’On. Rubinato piacciono molto le citazioni … e mi è saltata all’occhio questa … chissà il perché:

"Ciò che sembra generosità, spesso non è che un’ambizione mascherata, che disdegna i piccoli interessi per volgersi ai più grandi". (La Rochefoucauld)