TITY.jpg (7413 byte)
   

E bravo

Christian

   
RUBILIS2.jpg (14842 byte)
         
Rubinato a Guerra: la lotta agli sprechi è sempre stata anche una mia battaglia.
A Roncade adesso amministrare costa un terzo in meno
  

 

13 luglio 2007

Caro Christian,

rispondo alla Tua lettera del 28 maggio scorso con un po' di ritardo, dovuto al disbrigo di altri impegni.

Il tema della riduzione dei costi della politica (ovvero dei privilegi e degli sprechi della macchina politica), come già sai, mi sta molto a cuore.
Ti ringrazio, perciò, di avermi scelta come interlocutore privilegiato nel panorama politico nazionale, accanto al Presidente della Repubblica e ai Presidenti delle due Camere, dandomi così la possibilità di parlare di questa importante questione.

È un tema che ho affrontato concretamente sia come Sindaco, sia come Senatrice.
Dal 2004 ad oggi, infatti, i cosiddetti costi della politica dell'Amministrazione comunale di Roncade sono diminuiti di oltre un terzo, con un risparmio tra il 2005 e il 2006 di più di 80.000 euro.
Come Senatore, inoltre, ho sottoscritto due importanti disegni di legge sul tema, e precisamente l'A.S. n. 1153, recante "Norme per la soppressione di enti inutili e per la riduzione degli sprechi e dei costi impropri della politica, delle istituzioni, delle pubbliche amministrazioni" (primi firmatari Salvi e Villone), nonché la proposta "Riforma del trattamento previdenziale dei Senatori" (primi firmatari Lusi e Bobba).

Mi auguro che tutta la classe politica (di destra, di centro e di sinistra) sappia dimostrare concretamente e in breve tempo di avere a cuore la propria credibilità, arrivando a votare unanimemente provvedimenti che combattono sprechi e privilegi, come quelli che ho appena ricordato. Privilegi che, grazie al cielo, la sottoscritta non ha, visto che sono in parlamento da poco più di un anno (e dunque non ho ancora alcun vitalizio) e non occupo alcuna poltrona in Consigli di amministrazione di enti pubblici.
L'unico altro mio incarico, oltre quello di parlamentare, è quello di Sindaco, che svolgo a titolo gratuito, poiché non percepisco più la relativa indennità dall'aprile 2006.

Per aiutarmi nella mia battaglia, Ti prego, dunque, di inviare la Tua lettera, magari con una semplice e-mail, anche a tutti gli altri parlamentari o almeno a quelli eletti in Veneto e in particolare a quelli che con il Tuo voto hai contribuito a eleggere.
Sono certa, infatti, che la Tua iniziativa li potrebbe sensibilizzare nella direzione da Te auspicata.

Ti ringrazio sin d'ora per la collaborazione che riterrai di prestare in tal senso e Ti saluto cordialmente.

Simonetta Rubinato