TITY.jpg (7413 byte)
   

Parte

la Rsa

   
RSAA.jpg (12493 byte)
         
Inaugurata la Casa di Riposo di Roncade
  

 

26 febbraio 2007

E' operativa da oggi, con l'arrivo del primo ospite, la nuova Residenza Sanitaria Assistita (Rsa) per anziani di Roncade, gestita dalla Fondazione "Città di Roncade"

Dalla posa della prima pietra sono trascorsi meno di due anni.

I posti letto sono attualmente 65, a cui se ne aggiungono dodici per i "post-acuti".
L’edificio si sviluppa attorno al giardino interno e comprende, tra l’altro, una versatile sala congressi (sfruttabile sia come cappella che come teatro), una palestra, un centro per la riabilitazione motoria, ambienti per l’attività manuale, un salone di coiffeur (ad uso gratuito degli anziani). Quattro salottini saranno dotati di televisione e diverranno il centro delle attività di animazione. Nello staff infatti, oltre a 75 dipendenti tra inservienti e infermieri, un medico, uno psicologo e un assistente sociale (ma verranno utilizzati anche dei volontari), sarà compresa anche una figura che si occuperà della socialità e del divertimento degli ospiti. Il servizio cucina, già testato al plesso scolastico, sarà curato da un cattering.

Altre immagini sull'inaugurazione

INTERVENTO DEL SINDACO, SIMONETTA RUBINATO

È con grande soddisfazione ed anche emozione che l’Amministrazione comunale annuncia alla cittadinanza l’apertura della residenza sanitaria assistita per anziani, che è stata ultimata in tempi rapidi e con risultati di grande qualità.
L’opera è stata concretamente avviata nel 2003 con l’approvazione del progetto esecutivo del primo stralcio. Quindi i lavori, affidati alla Sacaim SpA il 9 ottobre 2003, sono stati ultimati il 23 giugno 2006, mentre il collaudo definitivo è stato eseguito il 19 dicembre 2006.
Utilizzando il ribasso d’asta è stato possibile nel 2005 incrementare il numero dei posti letto dai previsti 54 agli attuali 65. Sempre nel 2005 è stato approvato il progetto definitivo per l’attuazione della RSA, comprendente anche il progetto esecutivo degli arredi, per un importo complessivo di 750.000 euro, di cui 600.000 finanziati da contributo regionale e 150.000 con fondi del Comune.
La nuova struttura dispone, dunque, di 65 posti letto già convenzionati con l’Ulss 9, la cui gestione è stata affidata alla Fondazione “Città di Roncade”, che l’Amministrazione Comunale ha voluto costituire con lo scopo di meglio perseguire il miglioramento della qualità della vita nel territorio comunale, mediante interventi nell’area sociale.
L’impegno finanziario sostenuto dalla comunità roncadese, per un’opera che è al servizio dell’Ulss 9, è assai rilevante. Se la Regione, infatti, ha contribuito con 2.065.827,60 euro, il Comune ha sostenuto l’onere di 3.037.721,35 euro, così ripartiti: nel 2001 euro 403.760,84 provenienti dall’accensione di un mutuo, nel 2002 euro 785.360,51 dalla vendita di alloggi Ater, nel 2005 euro 1.848.600,00 provenienti dall’accensione di un ulteriore mutuo, da alienazioni Peep e da una nuova vendita di alloggi Ater .
Per questo motivo l’Amministrazione, attraverso l’attività della Fondazione, ha l’obiettivo non solo di garantire un servizio di qualità agli ospiti della R.S.A.., ma anche quello di destinare alla comunità roncadese i benefici economici che deriveranno dalla sua gestione, sottoforma di servizi di assistenza nel settore sociale alle famiglie e alle fasce deboli e disagiate della popolazione.
L’inaugurazione sarà l’occasione per festeggiare questo importante traguardo e per ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno contribuito alla sua realizzazione.
Siamo certi che essa costituirà un fattore rilevante per lo sviluppo sostenibile della nostra città.