TITY.jpg (7413 byte)
   

Pinocchi

domestici

   
PINOCCH.jpg (9007 byte)
         
Due anni e mezzo fa Guido Geromel, assessore all'ambiente, promise pannelli fotovoltaici entro pochi mesi sui tetti di alcuni edifici pubblici.
Qualcuno li ha visti?
  

 

10 luglio 2007

A guardare indietro, tra le cose dette pubblicamente e mai smentite, se ne trovano di bufale.

Una, senza troppo spulciare tra le pagine, questa: l'assessore Guido Geromel ebbe a dichiarare, il 18 febbraio 2005 - cio due anni e mezzo fa - che "entro la fine di quest'anno gi due o tre edifici pubblici di questo comune saranno in grado di produrre, per una certa frazione, energia elettrica in proprio grazie all'installazione di pannelli fotovoltaici", precisando anche che "i primi locali a beneficiarne saranno probabilmente il municipio, le scuole medie, la nuova sede della biblioteca e, una volta completata, la casa di riposo. Le domande saranno presentate alla Regione Veneto, che sostiene l'intervento con un contributo pari al 60% del finanziamento, entro il 3 marzo". Eccetera, basta cliccare qui.

Lo disse incassando pure le congratulazioni - che non cosa frequente - da questa redazione, la quale sulle energie alternative storicamente piuttosto attenta e ferrata.

E' passato il 2005, passato il 2006, adesso si parte per le ferie del 2007. Che successo?

Molti possono essere stati gli impedimenti e molte possono essere le giustificazioni. Per se non li si spiega, dopo tutto questo tempo, vuol dire che della trasparenza si ha una ben modesta concezione e che, in sostanza, si ha proprio l'indole dei pinocchietti.

In ogni caso, caro assessore, per quanto tardivo, un chiarimento sempre bene accetto.