TITY.jpg (7413 byte)
   

Un lavoro

per Dijana

   
CIGAN.jpg (10955 byte)
         
Un'azienda trevigiana con una filiale a Banjaluka assume la vedova di Dragan Cigan.
Si tratta di Eurometalnova Spa di San Vendemiano
  

 

19 settembre 2007

La vedova di Dragan Cigan, il cittadino bosniaco annegato il 22 luglio scorso, a Jesolo, per salvare due bambini di Roncade, stata assunta come operaia da un'azienda di San Venedmiano (Treviso) che ha una filiale nella zona di Banjaluka, dove si trova Celinac la citta' di residenza della famiglia Dragan.

La notizia, diffusa dalla stampa bosniaca, stata confermata da Unindustria Treviso.

L'azienda e' Eurometalnova Spa e produce ferri e assi da stiro, e due anni fa ha aperto la succursale Metalnova Celinac in cui operano 70 addetti.

CIGAN2.jpg (44186 byte)

La proposta stata avanzata formalmente dal direttore dell'azienda, Zdravko Petrovic, il quale ha anche assicurato un adeguato periodo di formazione gratuita a Dijana Cigan, disoccupata.

La donna avrebbe accettato l'assunzione dopo aver visitato la fabbrica.
A Cigan sarebbe stata anche offerta un'elasticit di orario al fine di poter continuare ad accudire le due figlie, Milica e Marijana, di 10 e 4 anni.

CIGAN3.jpg (52103 byte)

    
Sopra: due immagini della filiale bosinaca di Eurometalnova
Sotto: il quotidiano di Banjaluka che si occupato dal caso

CIGAN1.jpg (281333 byte)

Traduzione:

LA FAMIGLIA DI DRAGAN CIGAN DI BRANESCI, VICINO A CELINAC, NON E’ STATA DIMENTICATA

GENEROSITA’ CONTRACCAMBIATA

Celinac – Famiglia di Dragan Cigan, il quale annegato il 22. luglio scorso in Italia salvando dal mare i due bambini italiani, oggi stata visitata dal Presidente del Consiglio comunale, la sig. Granedina Dragojevic e dal direttore della ditta “Metalnova” il sig. Zdravko Petrovic.
“Stiamo cercando il modo migliore per sostenere permanentemente e dignitosamente la famiglia di cui il padre e marito ha sacrificato la propria vita nel modo pi umano – salvando dalla morte sicura i bambini i quali neppure conosceva. Dopo questo atto corraggioso, Comune di Celinac e Repubblica Srpska non possono dimenticare sue figlie minoreni – Milica (10 anni) e Marijana (4 anni), e la moglie Dijana che disoccupata”- ha detto sig. Dragojevic.

Ditta “Metalnova” ha offerto posto di lavoro a Dijana, la moglie di Dragan, la quale, dopo la tragica scomparsa di suo marito, ha sottolineato che il posto di lavoro per lei sarebbe l’unica garanzia materiale alla sua famiglia.

“La ditta Metalnova Celinac stata fondata da Eurometalnova di San Vendemmiano- Conegliano (Treviso). In qualche modo sentiamo obligo e dovere verso la famiglia Cigan e faremmo tutto quello che ci possibile per contracambiare solo in parte generosita’ e umanita’ che ha dimostrato Dragan” – ha detto il direttore di Metalnova, il sig. Zdravko Petrovic. Il sig. Petrovic ha invitato la sig. Dijana di venire a Metalnova a visitare la ditta e dopo prendera la decisione.
La ditta Metalnova stata fondata due anni fa, produce ferri e assi da stiro e altri aparecchi domestici (lavapavimenti ecc) e attualmente ha 70 operai, maggior parte done, ed ha l’intenzione di aumentare la produzione e numero degli operai. Il sig. Petrovic ha promesso alla sig. Cigan la formazione lavorativa gratuita e l’orario di lavoro adeguate alle sue esigenze.