TITY.jpg (7413 byte)
   

De Vidi

ingeneroso

   
MARGH.jpg (13148 byte)
         
Il portavoce della Margherita difende Rubinato: i roncadesi sono felicissimi del suo doppio ruolo
  

 

13 marzo 2007

QUI MARGHERITA

Mi congratulo con Luciano De Vidi per la sua elezione a segretario dei DS di Roncade, forza politica che, come la Margherita di cui sono stato recentemente eletto portavoce, ha appoggiato il Sindaco Simonetta Rubinato e la lista civica “Progetto Città Insieme” alle ultime elezioni comunali.

Vorrei ricordare al nuovo segretario che egli è stato assessore del Comune di Roncade ininterrottamente per sette anni, dal 1999 fino al settembre scorso. Per questo sono restato stupito quando ho visto che reclama più attenzione al sociale da parte dell’Amministrazione: mi viene da pensare che lui abbia partecipato alle riunioni di Giunta nella stanza sbagliata o che fosse distratto perché troppo occupato nel suo ruolo di assessore all’Urbanistica per non essersi accorto di tutti gli impegni che l’Amministrazione ha assunto sul fronte sociale!

Di fatto tutta l’attività del Comune è volta, direttamente o indirettamente, a dare servizi ai cittadini, ma l’Amministrazione di Roncade sta investendo tantissimo sul sociale. Ecco alcuni numeri che mi sono premurato di recuperare presso la ragioneria del Comune:
-    3 milioni e 750 mila euro circa impegnati per la nuova Casa di riposo;
-    100.000 euro dati in dotazione alla Fondazione Città di Roncade, istituita al fine di potenziare i servizi sul territorio alle famiglie e alle fasce deboli della popolazione;
-    1 milione e 300 mila euro circa per la nuova Biblioteca Comunale e 758 mila euro previsti nel bilancio 2007 per la realizzazione del Centro giovani e giovanissimi;
-    oltre 1 milione e 100 mila euro circa per l’adeguamento della Scuola elementare di Biancade;
-    277 mila euro per lavori vari di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, superamento barriere architettoniche e prevenzione incendi per le scuole elementari di Musestre, San Cipriano e Roncade e per le scuole materne di Musestre e San Cipriano, oltre a circa 300 mila euro per il previsto ampliamento della scuola materna di San Cipriano e 135 mila per l’ampliamento della mensa della materna di Musestre;
-    120 mila euro assegnati ogni anno alle scuole materne parrocchiali di Roncade e Biancade;
-    29 mila euro assegnati ogni anno sulla base dell’ISEE alle famiglie con bambini che frequentano i nidi e le materne;
-    110 mila euro per la manutenzione straordinaria di alloggi ex Ater;
-    280 mila euro per l’acquisto dell’area Peep di Vallio;
-    360 mila euro circa l’anno trasferiti all’Azienda sanitaria locale per i servizi erogati ai cittadini e 166 mila euro l’anno erogati per le rette di persone indigenti in casa di riposo.
Senza contare (e sono i più consistenti paragonati a tutti i comuni limitrofi) i contributi per il trasporto e la mensa scolastici, i contributi per i libri di testo, le borse di studio, il sostegno all’animazione estiva dei ragazzi, che quest’anno sarà potenziata con il City camp.

Mi fermo qui, per non dilungarmi, ma segnalo al nuovo segretario dei DS che questa Amministrazione al termine del 2007 avrà già effettuato investimenti per oltre 12 milioni di euro, cioè circa due milioni di euro in più di quelli impegnati nei primi tre anni dalla precedente amministrazione.
E’ dunque non solo ingeneroso, ma soprattutto non vero che questa Amministrazione sta facendo solo manutenzioni, come afferma De Vidi. Mi chiedo cosa potrebbe affermare di lui l’attuale Amministrazione visto che è quest’ultima che sta realizzando tutte le piste ciclabili promesse già dalla precedente amministrazione, quando proprio De Vidi era assessore ai lavori pubblici, ma che non sono state fatte prima!
Certo, De Vidi può invitare l’Amministrazione a prevedere ancora più investimenti, ma allora per chiarezza ed onestà intellettuale deve anche dire dove prendere le risorse per farlo: forse aumentando le tasse?

Infine, per quanto riguarda il nostro Sindaco, De Vidi forse non ha capito che i roncadesi sono orgogliosi che la stessa sia anche Senatore e non la considerano certo un peso, ma invece un valore aggiunto per la Città di Roncade, così come saranno felicissimi di averla ancora sindaco anche per il prossimo mandato.

Cordialmente,

il portavoce del circolo della Margherita di Roncade
Eriberto Calgaro


14 marzo 2007

In riferimento all’intervento del 13 marzo 2007 a firma del portavoce del circolo della Margherita di Roncade

Egregio Direttore,

Le scrivo per constatare come un documento di pura prospettiva politica, sia stato trasformato in una sorta di anticipato resoconto dell’operato dell’Amministrazione.

Mancando ben 2 anni alla conclusione del mandato, mi sarei invece aspettato un confronto dialettico su altrettante indicazioni di prospettiva politica e di cose concrete da fare in futuro; certamente tutto ciò non è rilevabile in un puntiglioso elenco di cose fatte che, ovviamente, conosco per filo e per segno.

Cordialità

Luciano De Vidi