TITY.jpg (7413 byte)
   

Pax

vobiscum

   
PAX.jpg (15680 byte)
         
Pace in casa democristiana.
Sartor fa un'altra veronica e lascia per strada i suoi nuovi compagni di viaggio
  

 

28 gennaio 2005

COMUNICATO STAMPA

Dopo gli esiti positivi della verifica sui programmi e sul loro stato di attuazione, i consiglieri Sartor e Gatto rientrano in “Progetto Città Insieme”

Chiusa iera sera la verifica interna alla maggioranza

Nel consiglio comunale di ieri sera, venerdì 27 gennaio, il sindaco Simonetta Rubinato ha annunciato la chiusura positiva della verifica politico-ammistrativa e il rientro in “Progetto Città Insieme” del capogruppo di “Roncade Democratica” Paolo Gatto e del consigliere Ivano Sartor. Mentre Giacomo Buldo era assente perché impegnato in un viaggio all’estero, i consiglieri Silvana Crozzolin e Renzo Bettiol si sono riservati un’ulteriore riflessione fino alla prossima seduta del consiglio comunale.

«È finita la verifica sui temi programmatici e sul modo di attuare il programma. Dato che abbiamo trovato l’accordo completo sulla modalità di attuazione del programma – è il commento di Paolo Gatto e di Ivano Sartor – ci è sembrato politicamente corretto rientrare nel gruppo originario. È un percorso a due velocità: noi abbiamo deciso di rientrare subito, Buldo è all’estero, gli altri due consiglieri si sono presi del tempo».

«Abbiamo fatto una serie di incontri e di verifiche con i consiglieri di maggioranza e con i partiti politici che sostengono la nostra compagine amministrativa – spiega il Sindaco – Dagli approfondimenti sul programma su cui siamo stati eletti e sullo stato di attuazione, è stata confermata l’assoluta identità di vedute tra noi e gli amici di “Roncade Democratica” e rinsaldato lo spirito di lealtà e coesione necessario a garantire ai cittadini l’impegno da parte della squadra di maggioranza a portare avanti l’attuazione del programma. Ribadisco che comunque anche in questo periodo abbiamo preso importanti decisioni e portato avanti progetti fondamentali per il futuro della nostra città, con il contributo di tutti».