TITY.jpg (7413 byte)
   

Cose

torbide

   
ZERB.jpg (11264 byte)
         
Il Polo denuncia scorrettezze politiche e silenzi sospetti sulla gestione dei Piruea e sulle cifre del bilancio 2004
  

 

5 luglio 2005

ORA BASTA con le “SCORRETTEZZE POLITICHE” e le FALSITA’

Dopo l’ennesimo episodio di grave scorrettezza politica, ritengo doveroso intervenire e stigmatizzare pubblicamente i comportamenti di questa Maggioranza.
Il giorno 30.6.2005 si è riunito il Consiglio Comunale per discutere di argomenti di particolare importanza: il BILANCIO del 2004 e i P.I.R.U.E.A. proposti da questa Maggioranza.

BILANCIO:

Per quanto riguarda il primo punto mi limiterò ad esprimere la mia personale valutazione politica, che però si fonda su cifre indiscutibili (tra l’altro presentate dall’Assessore al Bilancio signor Miotto e non certo inventata da me). Da queste cifre si ricava un dato incontrovertibile:
QUESTA MAGGIORANZA NON HA SOLDI!
E ciò nonostante abbia vampirizzato i Cittadini di Roncade con un’ ICI al 7 x mille che ha portato nelle casse dell’Amministrazione a conduzione Rubinato 620 mila euro ( 1 miliardo e 200 milioni di vecchie lire).
PERCHE’ ?
1.    Perché i soldi sono stati sprecati in opere non necessarie, anzi di sola facciata
2.    Perché sono stati messe a bilancio entrate che non erano sicure
3.    Perché sono stati fatti gravi errori di previsione
4.    Perché sono state fatte enormi promesse che non potevano essere mantenute (in campagna elettorale)
5.    Perché la Legge detta delle regole rigide riguardo l’uso e la destinazione delle entrate: per cui i soldi che entrano in una certa maniera (ICI, Tasse, trasferimenti ecc) devono essere usati solo per le spese correnti e per pagare gli interessi passivi dei mutui che verranno accesi e non per coprire altre spese.
6.    Ho fatto una simulazione sul costo dei mutui che questa amministrazione vuole accendere in 3 anni (i dati sono dell’assessore Miotto non miei): tra 3 anni dovremo pagare 400 mila euro all’anno solo di interessi passivi per mutui e questi soldi saranno reperibili solo con l’ICI !!!!!!!. Ma se il ricavato dell’ICI al 7 per mille è già sparito come farà questa Maggioranza a pagare i mutui ?

Sicuramente il Sindaco Rubinato dirà che ha ereditato questa situazione.
Le do atto, ma mi permetto di far notare ai Cittadini di Roncade che se questa era la situazione ereditata ci si doveva muovere altrimenti nella stesura del bilancio 2005 (che è di totale pertinenza e responsabilità del Sindaco Rubinato).
Che invece rivela la “presuntuosa” previsione di accendere ancora mutui per cifre che non possono essere sostenute da queste casse. (siamo sempre lì: si tenta di vendere per oro ciò che è solo bigiotteria!)
Altra critica che il Sindaco farà a queste affermazioni è che le casse sono vuote anche per colpa della riduzione dei trasferimenti dello Stato e della Regione. E lo dirà sapendo di mentire nella sostanza: perché i minori trasferimenti dello Stato si aggirano attorno ai 20-30 mila euro e i trasferimenti della Regione sono assolutamente stabili (come del resto si può leggere nel Bilancio di previsione 2005-2006-2007 redatto dall’Assessore Miotto).

Invece una cosa è certa e vera:
Il tentativo di soluzione di questa Maggioranza è semplice e terribile allo stesso tempo:
ad un primo stadio , per camuffare il problema, ha ridotto e stabilizzato in maniera innaturale le spese. Poi non ha acceso mutui già da ora; infine è alla ricerca spasmodicamente di risorse con i PIRUEA.
Infatti a BILANCIO è stata prevista (quindi promessa, quindi venduta come oro, quindi decantata come la volontà fondamentale di questa Maggioranza per il bene dei Cittadini di Roncade)
l’accensione di mutui per costruire opere pubbliche per 5.800.000 euro (11 miliardi di vecchie lire !!!!!).
E sapete Cittadini di Roncade quanti ne sono stati accesi in realtà : solo 400 mila (800 milioni di vecchie lire !!!!!): quindi non sono state fatte opere. Perché? Perché non ci sono i soldi !!!
A questo punto il Cittadino di Roncade si chiederà: ma dove sono finiti i soldi dell’ ICI?
Se vi ricordate ce lo siamo già chiesto anche noi e questa preoccupazione l’abbiamo espressa in un volantino che è stato distribuito in Città.
Sta di fatto che i soldi non ci sono. Le promesse non possono essere mantenute. Né quelle passate (da campagna elettorale) , né le future (e questo è ancora più grave perché ci si ostina a promettere sapendo di non poter mantenere).
E qui entra il secondo punto:

P.I.R.U.E.A.

I PIRUEA sono uno strumento urbanistico molto importante particolarmente indirizzato alla riqualificazione di zone degradate. Ma è e deve restare uno “strumento straordinario non strutturale e sistematico. Per questo lo strumento fondamentale è il PRG.

Perché allora questa Maggioranza ha voluto far approvare ben 5 PIRUEA ?
Perché non ha i soldi per fare opere pubbliche nei tempi e nei modi corretti !!!

Ed il problema si rileva ancora più grave se si pensa agli errori di programmazione edilizia che si producono in questo modo così irrazionale e non organico di urbanizzazione.
Ho ampiamente espresso in Consiglio Comunale che il mio gruppo ritiene che i PIRUEA di Biancade abbiano un loro valore per il recupero di aree degradate di Biancade ma abbiamo posto importanti osservazioni sia sotto l’aspetto meramente tecnico (rilevando aspetti del tutto insufficienti o molto poco soddisfacenti; od altri aspetti del tutto sbagliati per gli alti ed assurdi costi), sia sotto l’aspetto di programmazione urbanistica.
Riteniamo infatti che sia gravemente sbagliato ridisegnare l’aspetto urbanistico ed edilizio della frazione di Biancade a colpi di PIRUEA che non sono assolutamente integrati tra loro, non tengono conto di parametri simili, ma che al contempo alterano in misura così rilevante la struttura del paese ed il numero dei suoi abitanti (si prevede infatti che si realizzino posti abitativi per oltre 600 persone in una frazione che supera non di molto le 3000).
Ma, e qui sta la cosa peggiore, disattendendo ancora una volta la necessità ( chiesta da tutti) di dare finalmente una “ personalità” ad una frazione che non ne ha e nessuno ha mai voluto dare. ( ma la piazza nuova a Roncade è stata fatta !).
Ho concluso il mio intervento affermando che i PIRUEA dovevano mirare certamente al recupero delle aree degradate ma a fronte di un progetto che qualificasse tutta la frazione dandole quella giusta dignità che i suoi Abitanti, fino ad ora, si sono conquistati con le proprie fatiche.
Perché questo non è avvenuto ? Perché questa Maggioranza (e non quella precedente) non ha voluto questo ?
Perché questa Maggioranza non ha i soldi per fare nulla, ma non ha neanche la volontà !
E senza i PIRUEA che si è approvata, non avrebbe potuto fare nulla. Solo con l’approvazione dei PIRUEA può dimostrare di fare qualche opera pubblica. Il BILANCIO discusso prima lo conferma.
Il consigliere Sartor ha posto tra l’altro un’ interessante questione sulla possibilità di rateizzare la fideiussione chiedendo un emendamento che però il Sindaco ha rifiutato (credo a torto: vedremo le vie legali cosa diranno). Sulla base di questo rifiuto il consigliere Sartor ha lasciato l’aula del Consiglio.
Leggo sulla stampa di questi giorni dichiarazioni incredibili, false e per questo offensive riguardo a proposte di “ inciucio” tra rappresentanti della Maggioranza ed una parte della Minoranza.
La stampa non era presente in aula e quindi il giornalista che ha scritto l’articolo ha ricevuto le informazioni da persone che volutamente hanno distorto la verità ovviamente per nasconderne della altre).
Da chi e perché vengono messe in circolazione queste falsità?
E’ questo un modo corretto di far politica?
Lascio al consigliere Sartor l’onere di difendersi come e presso le sedi che riterrà opportune.
Il mio gruppo non si muove su consiglio di questa o quella persona ma solo nell’intento di fare il bene dei Cittadini di Roncade. A noi non interessa parteggiare per una corrente della Margherita od un’altra che hanno evidenti interessi che collidono frontalmente tra loro (è quello che si vede in aula dove i consiglieri di Maggioranza sono armati uno contro l’altro). Noi siamo in Consiglio Comunale in virtù dell’espressione democratica del voto dei Cittadini e con la volontà esclusiva di realizzare i loro interessi.
E sfido chiunque a dimostrare con i fatti il contrario. Anche gli “amici” di Opposizione!
Il tutto diventa ancora più incredibile se si pensa come sono andate le votazioni:
Il mio gruppo “ Coerenti nel cambiamento-Polo per Roncade” si è espresso con
·    voto contrario al bilancio 2004 e si è
·    astenuto alla votazione dei PIRUEA (per tutti i motivi di prima);
La Lega Veneta ha invece espresso: (senza mai entrare nella discussione: ma non c’era proprio nulla da dire ?)
·    voto di astensione al bilancio 2004 e
·    voto favorevole ai PIRUEA (anzi non è uscita dall’aula quando lo abbiamo proposto, cioè in sostanza ha difeso oltre ogni possibile dubbio questa Maggioranza!!!! )

I problemi sono in ben altra direzione!
Ai Cittadini che vorranno leggere, le valutazioni.

Guido Zerbinati
Consigliere Comunale del Gruppo di Opposizione:
“ COERENTI nel CAMBIAMENTO – POLO per RONCADE”