TITY.jpg (7413 byte)
   

Ma dov'è

il Prg?

   
POLO.jpg (11077 byte)
         
Il documento è stato sbandierato in campagna elettorale e poi?
Trecento osservazioni non sono troppe? Le perplessità del Polo
  

 

14 aprile 2005

COMUNICATO STAMPA - P.R.G. questo sconsciuto

Ai Cittadini di Roncade

Con difficoltà ma con successo e rara rapidità in campagna elettorale del 2004 furono approvate dall’uscente Amministrazione(ampiamente e sostanzialmente rappresentata in questa) le varianti al PRG. (che come tutti sanno sono un ottimo carburante della campagna elettorale).
Questo avvenne nel lontano aprile 2004

Oggi siamo ad aprile 2005 e nessuno a Roncade sa più nulla di un PRG e le sue varianti che però hanno suscitato enorme”interesse” (non ho detto scalpore) visto che sono state presentate dai Cittadini di Roncade quasi 300 osservazioni.

Ricordiamo che l’approvazione della variante al PRG non ottenne il nostro parere favorevole in quanto non si era seguita la giusta procedura di legge per quanto attiene il parere idraulico del genio civile di Treviso (procedura illegittima e quindi controlegge!!) e la concertazione con la Provincia di Treviso del piano regolatore per la parte della grande zona produttiva prevista a ridosso del territorio meolese e del futuro casello autostradale di Roncade-Meolo.
Inoltre non eravamo d’accordo sulla scelta politicamente scellerata di prevedere una grossa espansione urbanistica per le zone residenziali in quanto tutto questo comporterà uno spostamento degli investitori immobiliari verso il nuovo abbandonando il recupero delle zone già urbanizzate e compromesse contribuendo così ad uno spreco del prezioso territorio roncadese ed un abbanodono dei centri storici ed urbani di Roncade e delle nostre frazioni.

Noi ci permettiamo solo alcune valutazioni.

Trecento osservazioni sono un’enormità che sta a significare solo una cosa: molte (troppe) delle cose progettate ed approvate non sono in sintonia con gli interessi dei Cittadini e quindi non sono corrette.
Per inciso: lo studio di queste osservazioni sta costando alla Comunità 15.000 euro perché questa Maggioranza ha ritenuto giusto mettere a bilancio compensi per professionisti esterni ( come per esempio per la riorganizzazione del lavoro in Municipio; e non torno sull’offensivo articolo comparso sulla stampa qualche tempo fa e che l’Assessore al personale ha stigmatizzato solo dopo molti giorni e sicuramente solo dopo che noi abbiamo rilevato subito il grave fatto), oppure di pagare fior di quattrini per un compito che invece doveva essere previsto nel compenso complessivo, accusando poi il Governo di ridurre i trasferimenti.

Poi ci chiediamo: ma cosa sta facendo in questo periodo l’Amministrazione ? Sono passati 12 mesi e non si sa nulla di nulla.
Cosa si aspetta?
Il non fare nulla lascia spazio ad ogni ipotesi ed illazione.
Ed in città il disagio è palpabile.
Un esempio: si sente dire che forse alcune strade non verranno più fatte.
Pare cha la risposta ufficiale sia: La finanziaria non ci permette più di spendere !
Ma allora ci risiamo !!!! E’ sempre colpa del governo ? Ma non siamo ridicoli !
La prego Assessore Miotto non ci dica questo. Ormai non ci crede più nessuno, nemmeno i suoi. La verità è che il progetto sulla viabilità di questa Maggioranza, oltre che essere osteggiato dalla solita opposizione (sigh!), è stato contrastato in campagna elettorale da tutti i Cittadini (come tutti ricordiamo) ed infine, negli ultimi mesi (e scusate se è poco!), anche diversi componenti la maggioranza , mettiamola così, si sono resi conto che 300 osservazioni solo la totale irrevocabile bocciatura al PRG voluto, in campagna elettorale, dalla precedente Amministrazione, ed al quale, ora, stanno tentando di porre rimedio.

Se non abbiamo capito male le varianti al piano della viabilità sono state mutuate tali e quali da quelle a suo tempo studiate, progettate e proposte dall’ingegnere Perusini che alla modica cifra di 80 milioni, fu incaricato( a proposito di sprechi dei soldi dei Roncadesi, forse per questo che il governo, ma giustamente qualsiasi governo, ha posto un freno al Comune in quanto a spesa!) dall’ex sindaco Sartor (oggi consigliere) di realizzare l’inutile e tremendamente costoso (ma anche 5 lire erano troppe per una cosa inutile) studio sul Piano d’Area.

Ma perché allora vogliono cancellare queste strade ?
Perché esse sono il risultato delle errare valutazioni politiche degli Amministratori che hanno commissionato le attuali varianti (ci teniamo a precisare, per correttezza, che non è mai stata messa in dubbio la professionalità del progettista, il quale si attiene a realizzare le direttive date da chi ha la responsabilità Politica).

Il tentativo di soluzione prospettato da questa Maggioranza peggiora ancor di più la situazione. Cioè: se si decidesse di cancellare le strade progettate e non venisse trovata un’adeguata alternativa si realizzerebbe un ulteriore peggioramento del sistema viario già presente.

In particolare sarebbe come dire che per risolvere il gravissimo problema del traffico in centro di Roncade è sufficiente la realizzazione del “ Pavesino”: la famosa rotatoria.

E questo è un segnale di grave miopia politica. La viabilità del roncadese ed in particolare del centro di Roncade si migliora solo con uno studio che abbia più ampio respiro, che coinvolga da subito i Comuni limitrofi ( Silea in primis) e che sostanzialmente sia indirizzato ad allontanare il traffico pesante dal centro di Roncade, riqualifichi il centro di Roncade, favorisca gli eventuali nuovi insediamenti abitativi, avvicini le Frazioni semplificando e rendendo più sicure le connessioni, tenga conto del grosso complesso commerciale che sta rapidamente sorgendo (dopo mesi di inerzia !!!), ed infine preveda, in stretta collaborazione con gli altri Comuni (qualunque ne sia la guida politica), la viabilità in rapporto al futuro casello autostradale di Meolo.

Infine al signor Sindaco chiediamo: ma dove sono finite tutta quelle sue dichiarazioni di volere il bene ed il benessere dei cittadini di Roncade? Non le sembra che sia grave il ritardo con cui vanno avanti i lavori di studio delle osservazioni al PRG e quindi il successivo esame delle stesse da parte del Consiglio Comunale?

Il benessere dei Cittadini sta innanzi tutto proprio nel risolvere i loro problemi: da quelli più impellenti a quelli rinviabili, secondo una scelta politica delle priorità: ma allora, Signor Sindaco, a che posto nella scala delle priorità sta,per Lei, la sicurezza dei Cittadini, la salute in termini di inquinamento da veicoli; la tranquillità , la sensazione di vivere in una città urbanizzata a misura d’uomo?

Invece di riempire pagine e pagine di belle parole con le linee programmatiche ingraziosite ad arte (si ricorda: bigiotteria e non oro?) o di soddisfare le proprie aspirazioni politiche a vari simposi (pur legittime) sarebbe ora che ci desse dei segnali certi di quello che questa Maggioranza ha intenzione di fare.

O ci sono ancora troppi problemi al suo interno? Qualche assessore che prima era all’opposizione e che ora non sa cosa votare o non vuole votare ? Promesse fatte che ora si fa fatica a rispettare? .

Di certo non possiamo accettare che, questa Maggioranza dica che le strade non si fanno per colpa del Governo o della sua Finanziaria. Le strade che pare verranno stralciate sono sbagliate e basta! Come hanno dimostrato le osservazioni dei Cittadini. E si deve progettare una nuova viabilità !

Ora siamo qui Signor Sindaco e per quanto ci riguarda, siamo convinti che il compito dell’Opposizione sia innanzi tutto quello di essere garanti che la Maggioranza faccia sempre il giusto per i Cittadini , ma anche di essere propositivi, costruttivi.
Siamo quindi a sua disposizione ed a disposizione dei Roncadesi, per presentare le nostre ipotesi di lavoro per un confronto su questi temi che porti ad una rapida e corretta soluzione.

GRUPPO CONSIGLIARE di OPPOSIZIONE
Coerenti nel Cambiamento-Polo per Roncade