TITY.jpg (7413 byte)
   

Pidocchi

a scuola

   
PIDOC.jpg (9025 byte)
         
Infestazione nelle scuole elementari di Musestre.
Maestre con bandana per proteggersi dal contagio.
La direzione: abbiamo fatto il possibile, si attivino le famiglie
  

 

20 maggio 2005

Gentile Direttore

Le scrivo oggi non nella veste di Consigliere Comunale , ma in quella di Cittadino attento ai problemi di Roncade , nonché in quella di diretto interessato .
Veniamo al dunque.

Verso la fine dell’anno 2004 , dopo aver ricevuto varie segnalazioni della presenza di pediculosi presso le scuole elementari di Musestre ho sentito il dovere di informare della cosa l’Amministrazione Comunale di Roncade , che prontamente ha chiesto lumi alla direzione didattica.
Sono stato poi prontamente informato che era stato segnalato ufficialmente un solo caso , e poiché una rondine non fa primavera……
Restava il fatto che nelle farmacie comunali i prodotti anti pidocchi andavano a ruba .
Trascorsi cinque mesi senza che nulla accadesse vengo ora a sapere che almeno trenta casi di pediculosi si sono verificati alle scuole elementari di Musestre . Ma non solo. Sono rimaste vittima del simpatico animaletto anche tre maestre !!!!!!!

E’ così che da alcuni giorni , in modo giustamente provocatorio , le maestre della struttura girano con dei turbanti o con delle cuffie in testa , e molti allievi usano delle bandane di stile berlusconiano .
Possiamo sperare che qualcosa si muova prima che si arrivi al Burka ?
Capisco che purtroppo , anche se nel ventunesimo secolo , molti dei genitori abbiano negato in passato che i propri figli abbiano contratto l’infestazione , soprattutto per preservare i bambini da stupidi commenti altrui . Non capisco e non tollero però che da parte delle Autorità competenti non si sia voluto vedere il problema , pur in presenza di prove e segnalazioni.
La soluzione ? Non sono un medico , i miei figli hanno fatto un trattamento preventivo ed ho potuto solo verificarne i costi .
E’ possibile che con l’aria che tira in giro molte famiglie attendano il da farsi , altre che sottovalutare il problema .
Sono però convinto che fare una seria informazione e prevenzione sarebbe stato doveroso , prima che i buoi scappassero dalla stalla..
Ora che sono fuori però bisogna prenderli per le corna .

Non mi si dica che il numero di casi segnalati ( e quanti altri sono rimasti nascosti ? )non è sufficiente a richiedere un intervento speciale ed eccezionale da parte dell’ Autorità sanitaria , con il trattamento curativo e/o preventivo di tutti i bambini frequentanti l’istituto e la disinfestazione dello stesso .
Ricordo tra l’altro che le pareti di molti locali sono rivestite di un panno fonoassorbente dove i pidocchi potrebbero fare le Olimpiadi , tanto ci starebbero bene .
A proposito , dimenticavo…..a Musestre i genitori fanno le collette per acquistare i detersivi necessari alle bidelle per mantenere pulita la scuola.
C ‘ e forse qualche sedia che scotta ? ci vergogniamo di dire che a Musestre ci sono i pidocchi ?
IO NO Signor Direttore, e questo è solo l’inizio….

Grazie e saluti

Gianni Rachello

DIREZIONE DIDATTICA DI RONCADE
Via Vivaldi, 24 - tel. 0422.707046 - fax 0422.841563
e-mail:tvee046007@istruzione.it
       
Prot. N. 2106 /a36                                                                      Roncade, 21.5.2005


OGGETTO: Pediculosi scuola primaria di Musestre.


    In riferimento all’oggetto si precisa quanto segue:

·    La scuola ha sempre proceduto secondo le disposizioni previste nella circolare prot. n. 2236 dell’1.4.2004, emanata dall’ ULSS n. 9 di Treviso.
·    Nel corso dell’anno scolastico, abbiamo più volte informato i genitori tramite circolare, sollecitando di attuare la profilassi prevista.
·    Ora stiamo raccogliendo i dati quantitativi dei casi conclamati per valutare l’entità del fenomeno e per dare modo al medico di igiene pubblica di predisporre eventuali altri interventi.
·    Abbiamo informato la pediatra di comunità fin dall’inizio del mese di maggio, concordando insieme le strategie di intervento.
·    Abbiamo effettuato un incontro con i rappresentanti dei genitori e il medico di igiene pubblica per informare e fare il punto della situazione.
·    Le insegnanti hanno riunito i genitori del plesso scolastico per approfondire l’informazione sulle modalità di intervento sugli alunni.

        Ci auguriamo che l’informazione possa stimolare nelle famiglie l’adozione delle adeguate misure di prevenzione e di controllo, unico strumento valido per risolvere efficacemente la diffusione della pediculosi.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Annamaria Pietrobon