TITY.jpg (7413 byte)
   

Sì, l'ho

voluto io

   
GEROMEL.jpg (10895 byte)
         
L'assessore all'ambiente, Guido Geromel, spiega il perchè del voto contrario di Roncade al blocco del traffico di domenica 13
  
14 marzo 2005

Egregio direttore,

Ho letto il suo blog riferito al mancato blocco delle auto, nei 24 Comuni rientranti nell'area attorno a Treviso, programmato per oggi (ieri, n.d.r.) domenica 13 marzo dal Tavolo Tecnico di Zona (TTZ), saltato a suo dire anche per le pressioni di Roncade allo scopo di salvaguardare la programmata manifestazione del "Radicio Verdon da cortel e del Mais Biancoperla".
Ebbene si, io sono andato al TTZ convocato giovedì scorso, e ho richiesto deroga alla Provincia e ai Comuni limitrofi al blocco delle strade di competenza, (come già richiesto per iscritto dal Sindaco in data 3 marzo) proprio per permettere l'accesso alla città ai molti visitatori della manifestazione, altrimenti impossibilitati, con la conseguenza di annullare gli sforzi dell'Amministrazione e dei produttori di questi prodotti tipici locali che vogliamo fortemente valorizzare.
Non per questo mi sento meno sensibile ai gravi problemi dell'inquinamento atmosferico da polveri PM10, come del resto dal CO2 o da altri agenti inquinanti l'aria che respiriamo.
Sono altresì convinto che il blocco di 5 ore programmato per le due domeniche del 27 febbraio e del 13 marzo (annullato) non sia servito e non servirebbe a ridurre l'inquinamento dell'aria ma che possa invece avere un forte valore educativo e di sensibilizzazione nei cittadini.

Proprio per questo Roncade ha emesso un' ordinanza con blocco simbolico del solo Centro Storico, facendo però volantinaggio sul territorio per far conoscere:

§    cosa sono le polveri PM10;
§    da dove si originano;
§    quali danni provocano alla salute;
§    quando preoccuparsi;
§    situazione delle PM10 a Roncade;
§    analisi delle cause;
§    come si può intervenire per ridurre il problema;

Non sono abituato a risolvere i problemi con operazioni di facciata, tanto per far vedere all'opinione pubblica che qualcosa s'è fatto, sono portato a risolvere i problemi veri, e questo è un problema vero che và affrontato con provvedimenti seri, su questo sono pronto a dare tutto il mio impegno al TTZ nelle riunioni future, per arrivare al prossimo autunno con iniziative concrete.
Sono altresì convinto che altri sono gli attori che dovrebbero recitare la loro parte, con provvedimenti strutturali per riportare il fenomeno dell'inquinamento entro i valori imposti per legge, e rispettare gli impegni che l'Italia ha assunto a livello Internazionale con il trattato di Kioto.

Il blocco del traffico è una misura di emergenza, non la soluzione del problema.
La soluzione è legata al potenziamento del trasporto pubblico, ad un trasporto più efficiente e pulito, ed è legata all'economia che và spinta e incentivata verso l'innovazione tecnologica e la ricerca scientifica.
Come vede, con il Verdon o senza il Verdon, con il blocco o senza il blocco, i problemi rimangono per Roncade e per tutti gli altri Comuni del Trevigiano come per tutta la Pianura Padana.
Trovo poco edificante per non dire indecoroso, che siano i piccoli Comuni senza risorse a "scannarsi" attorno ad un tavolo per trovare soluzioni di emergenza, mentre chi deve porsi il problema dopo aver legiferato rimane indifferente.
Questa è una cosa seria e grave, caro direttore.

Ritornando al TTZ, per dovere di informazione corretta, il Comune di Mogliano, ha sostenuto e ha votato la revoca del blocco perché come noi ha due manifestazioni nel territorio domenica 13 marzo, tutti gli altri Comuni che si sono astenuti non erano certo fortemente convinti del blocco, ma sicuramente bravi opportunisti.
Ribadisco l'impegno per la tutela dell'ambiente del nostro territorio, in quanto risorsa strategica che và salvaguardata e ulteriormente valorizzata, come tra l'altro riportato molto più autorevolmente dal nostro Sindaco nel documento guida "Le linee programmatiche 2004 - 2009".
Cordialmente La saluto

L'assessore all'ambiente
Guido Geromel