TITY.jpg (7413 byte)
   

C'è chi

lo nacque

   
GATTO.jpg (9356 byte)
         
Caporali che si credono colonnelli ed altre alchimie.
A nessuno interessa gabbare i cittadini con l'Ici e con spiegazioni fumose
  

 

30 maggio 2005

Egregio Direttore

Leggendo il suo gustoso articolo sul bilancio sono stato attratto dal termine "colonnelli" che sono, dal suo punto di vista, coloro che hanno trovato cortese ribadirle sul suo sito come stessero alcune faccenduole amministrative e segnatamente bilancio, Roncola e stipendi.
Mi sono incuriosito e ho voluto capire chi fossero questi "Colonnelli" e accedendo al link ho scoperto che lei faceva riferimento al sottoscritto.

Ora è risaputo che il termine colonnelli ha nefaste origini da certe repubbliche bananifere ove i ras di turno facevano, e fanno, a gara per ricoprire con ogni mezzo, nefandezze comprese, le cariche più ambite del potere, meglio se trattasi di potere autoritario.
Certo associato alla mia persona mi fà un pò effetto visto cosa penso di certe esperienze tuttavia , siccome sono ottimista, credo lei si riferisse piuttosto al ruolo che ho rivestito nella passata Amministrazione.

Magari la destra avrebbe fatto cose diverse ....mah.

Napoleone si sceglieva i generali in base alla dotazione anatomica di fortuna ma il fatto è che la storia, compresa la politica anche dei giorni nostri, è piena di caporali che, è notorio, sono distinti dagli uomini e spesso occupano importanti posizioni.
Normalmente infatti alcuni pensano di essere colonnelli passando direttamente dalla condizione di cittadini a quella di caporali con tutte le definizioni annesse.

Ebbene siccome io sono un uomo e non un caporale penso più alle cose concrete che alle guerricciole di bottega o di potere e, cordialmente visto il buon rapporto che ho con lei, avevo detto la mia.
Pubblicamente avevo detto la mia, anche se lei sostiene che qualche anonimo buontempone, certo un caporale dentro e fuori, la pensa diversamente in barba alla fatica ed all'impegno di quegli amministratori che si sono adoperati per il bene comune, probabilmente anche a quello di costui.

Che poi questo caporale, che si crede colonnello, pensi, molto teoricamente secondo me, di essere dalla stessa parte, come lei assicura, dello stesso centrosinistra roncadese che era, ED E', presente sui banchi della maggioranza è pura immaginazione, purtroppo per lui.
Certamente l'ex Sindaco Sartor si era già difeso bene da solo, e difendendo se stesso aveva difeso molte persone che hanno lavorato con lui e che oggi lei può vedere anche governare Roncade nelle sue frequenti capatine in Consiglio Comunale.

Caro Direttore, i caporali, che si credono colonnelli, poi, si distinguono per il fatto che non hanno molto coraggio, tirano il sasso e nascondono la mano, oppure tacciono nelle mischie come si nascondono nelle battaglie.
Quando un cittadino assume il ruolo di amministratore si assume delle responsabilità e non sono previste, nella trasparenza, distrazioni; trovo quindi normale aver sostenuto come sostengo certe posizioni e certe convinzioni.
E LO DICO PUBBLICAMENTE.

Certamente il bilancio è un documento difficile da decifrare per la sua tecnicità ma si può fare qualche chiarimento se tuttavia ci si vuole avvicinare ad esso senza esserne prevenuti.
Ciò richiede uno sforzo che può essere tranquillamente evitato scaricando questa o quella colpa sul politico di turno ma l'importante è che l'amministratore non tradisca la fiducia concessagli dagli elettori.

Perchè mai dunque un amministratore dovrebbe attirarsi le ire dei cittadini operando sulla fiscalità, nello specifico l'ICI? Solo per crearsi lo spazio di manovra economico per fughe in avanti? Siamo seri per favore.
E' un ragionamento assurdo che nessuno vorrebbe fare e quindi ciò che si mette in atto non può non essere, nelle intenzioni, indirizzato allo scopo di trarre il maggior beneficio possibile per la comunità.

Dire che si vuole essere volutamente fumosi comporta insinuare il fatto che vi siano scopi secondari (o primari) per i quali la gente non sarebbe disposta ad accettare spiegazioni o sacrifici.
Ma a chi volete che interessi gabbare i cittadini!
Se fiducia si vuole avere allora basterà aspettare il futuro che di solito porta le sue sentenze (saluti al Cavaliere).

Vede che non parlo solo per difendere un generale che non mi ha mai nominato colonnello, quanto per difendere la scelta che molti cittadini hanno fatto accordando preferenze a questo o a quell'amministratore io compreso.

Che vi sia qualcosa di sbagliato?

ATTTTTT......enti
Saluti

Paolo Gatto
Consigliere Comunale "La Margherita"