TITO2.jpg (4360 bytes)
   

Odg sulla

pace

   
PACE.jpg (16259 bytes)
         
Lo propongono i consiglieri di opposizione di Roncade, Silea, Monastier e Meolo
  

 

12 marzo 2003

Le opposizioni di Roncade, Silea e Meolo presentano un documento unitario chiedendo ai rispettivi Consigli di approvarlo come ordine del giorno.

Questo il testo:

Al Sindaco di RONCADE

Oggetto: richiesta di Ordine del Giorno su - Approvazione di documento unitario: " Le Istituzioni a difesa della Pace", presentato dai Gruppi Consigliari : "Monastier Viva", " Polo delle Libertà di Roncade ", "Iniziativa Civica di Roncade", " Silea Viva ", "Forza Meolo", "Lega Nord Meolo"," Meolo 2000" -

LE ISTITUZIONI A DIFESA DELLA PACE

Premesso che:

In un momento di così grande tensione internazionale in cui sono scossi i sentimenti più profondi e le coscienze possono vacillare
· Sia necessario affermare con forza che la PACE, bene supremo, debba essere perseguita in tutti gli ambiti umani;
· Che, nel concreto, cioè nella complessa realtà dei rapporti internazionali ma anche all'interno di ciascun popolo, tale bene possa essere raggiunto e conservato solo attraverso la difesa della LIBERTA' e la certezza del DIRITTO;

Ribadito che:

· L'art.11 della Costituzione Italiana sancisce che : " L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali. Consente, in condizioni di parità con gli altri stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace la giustizia tra le nazioni. Promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo".
· Che il ricorso alla guerra è in generale vietato ( art. 2.4 della Carta delle Nazioni Unite) e rimane lecito solo in due soli casi:
per la salvaguardia della sicurezza internazionale ( art.51);
l'uso collettivo della forza sulla base di decisioni adottate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite;
· Che in Governo Iracheno non ha rispettato le risoluzioni ONU
· Che il Governo Italiano ha recentemente sottolineato l'importanza di agire nei confronti della crisi irachena in un contesto europeo unitario e nel rispetto delle Istituzioni Internazionali e delle loro risoluzioni;
· Che anche la Unione Europea si è espressa in tal senso ( Vertice di Bruxelles del 17 febbraio 2003 che ha ribadito la necessità di conservare le Nazioni Unite al centro dell'ordine internazionale, mantenendo quale punto di riferimento il Consiglio di Sicurezza);
· Che la libertà di espressione di ogni cittadino debba sempre essere rispettata, come per esempio la libertà di manifestare a favore della Pace; ma che questa libertà debba, però, esprimersi attraverso il rispetto delle norme e delle leggi ed il comune senso di civile convivenza e che quindi debba essere perseguito ogni illecito comportamento.

Il Consiglio Comunale di RONCADE

Ritiene che:
· Qualsiasi intervento od azione indirizzata alla risoluzione irachena debba avvenire in ottemperanza delle risoluzioni ONU
· Sia necessario sostenere il tal senso l'azione del Governo Italiano.
· Sia necessario che Le Nostre Istituzioni si impegnino sempre di più a valorizzare L'ONU quale punto di riferimento democratico ma al tempo stesso efficace nel difficile compito del rispetto dei diritti fondamentali dell'Uomo.

Consiglieri Comunali Presentatori:

Per "Polo delle Libertà di Roncade":



Per "Iniziativa Civica di Roncade":



Per "Monastier Viva": Firme depositate presso il Municipio di Monastier di Treviso
Per " Silea Viva": Firme depositate presso il Municipio di Silea
Per " "Forza Meolo", "Lega Nord Meolo", "Meolo 2000": Firme depositate presso
Il Municipio di Meolo

Roncade, 06 marzo 2003